Utente 110XXX
Gentilissimi dottori,
sono un ragazzo di 24 anni e mi rivolgo alla vostra attenzione per trovare risposte ad alcune mie domande.
Ritengo di essere uno fra tanti ad avere il problema del "prepuzio esuberante", argomento gia' trattato da molti di voi. Tuttavia, ho ancora alcuni dubbi in merito. Premettendo che non ho alcun tipo di problema nell'avere rapporti sessuali, e affermando che,anzi, penso di trarre molto piacere dal modo in cui il prepuzio scivola sul glande (scoprendolo e ricoprendolo senza fastidio alcuno), questa "patologia" per me è un problema sia a livello estetico che igienico. Oltre a non esser molto soddisfatto dell'aspetto del mio pene in condizioni di riposo, ritengo anche che, la causa di alcuni odori forti, sia dovuta proprio a questa problematica. Infatti, nonostante abbia molta accortezza nella pulizia delle mie parti intime, sia dopo l'eiaculazione , sia dopo aver urinato, penso che avvenga una sorta di ristagno dovuto a minime perdite che inevitabilmente possono fuori uscire anche dopo il lavaggio. Ritenendo quindi che possa essere questa la causa del fastidioso odore stantio, vorrei ricorrere ad una circoncisione, possibilmente nn totale ma parziale, del mio prepuzio. Le mie domande dunque son le seguenti:
1) Vista la problematica, qualora anche voi foste concordi sulle mie supposizioni, posso richiedere un intervento tramite la mutua, senza dover sostenere spese?
2) Con la circoncisione parziale, è possibile che io abbia delle ripercussioni sulla mia sensibilita' sessuale? intendo dire: non avendo mai avuto problemi di eiaculazione precoce, ma semmai "ritardata", ho letto che coloro che hanno effettuato questo tipo di intervento, hanno anche allungato i loro tempi di durata durante i rapporti sessuali ed io preferirei rimanesse invariata.
3) Qualora aveste altre ipotesi in merito all'odore acre che talvolta si ripresenta, potreste dirmi le eventuali cause e le possibili risoluzioni?

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che risponderanno a questo quesito.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
si parla di patologia se il prepuzio da fastidio alòla fuoriscita del glande a pene eretto. Per odori vari basta sapone dedicato, tutto il resto è niente.
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo dr.Cavallini.
La ringrazio per la celere risposta. Quindi lei mi cosiglia qualche sapone particolare o mi sta essenzialmente suggerendo un lavaggio piu' prolungato? Tengo a ribadire che, di prassi, al momento dell'eiaculazione, o dell'atto dell'orinare, ho molta accortezza nel rimuovere ogni tipo di fuori uscita, ma credo proprio che il problema sia che, a distanza di poco tempo, ci siano altre perdite. Nel caso specifico dell'eiaculazione, a pene ancora retto, la fuoriuscita dello sperma non è omogenea. Infatti, se credo di aver effettuato una pulizia completa, appena il pene torna in stato di riposo, mi accorgo di avere macchie consistenti nella biancheria intima. GRAZIE MILLE PER L'ATTENZIONE.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Vabbè. ma non lo consumi a forza di brusca e strigliaq. Usi uno dei seguenti: genit plus, balanil, saugella uoma, olio di mandorle dolci diluito in acqua tiepida.
[#4] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Celere ed esaustivo,ultima domanda: quindi per il fattore estetico, devo ricorrere invece ad un intervento chirurgico a spese mie, giusto :D? grazie mille
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Ho il seguente approccio con problema estetico dei genitali: valuto innanzi tutto che sia solo un problema estetico, poi se è tale invio a psicologo, se psicologo è d' accordo opero. In totale 1% delle richieste. Il problema della chirurgia esteica è che di non cascare in quelle situazioni tipo quelle donne che non ne hanno mai abbastanza di avere seni grossi e fianchi sottili. Per quanto riguarda pagare: no, si fa con mutua.