Utente 958XXX
Salve
purtroppo da 4 mesi circa soffro di dolore al torace e di acidità all' altezza dell' esofago, a peggiorare il tutto, negl' ultimi giorni il dolore dalla parte alta dello sterno si sposta "per pochi centimetri" alla spalla sx, e sopratutto è più pronunciato. Lo so che il tutto fa pensare a un rigurgido gastroesofageo, ma ho eseguito una gastroscopia con biopsia un mese fa circa, e il risultato è un infiammazzione dell' esofago lieve, "con cardias continente".
Sinceramente sento che non è solo un problema del tratto digerente, però le probabili cause possono essere tante, ma il mio medico generico fa solo ricette (cardiologo, gastrologo, ecc)..
Io però non vorrei ritrovarmi (per esempio) con un tumore in metastasi, quindi chiedo a chi di competensa quale esame posso fare che renda tutto chiaro, tipo risonsnza,tac ecc. cosi da escludere almeno le patologie gravi! Saro grato a chi risolve il mio problema, Grazie
[#1] dopo  
Dr.ssa Margherita Andreina Magazzini
24% attività
20% attualità
12% socialità
LIVORNO (LI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2005
Salve,
ho letto attentamente la Sua richiesta.
Vorrei porLe alcune domande:
Ha mangiato o bevuto qualcosa di diverso dal solito?
Il suo intestino come funziona? E la Sua digestione?
Che cosa è successo prima che tutto questo cominciasse? Una influenza, un mal di gola persistente, un episodio di diarrea, una riacutizzazione di un herpes?
Il dolore e l'acidità all'altezza del torace sono accompagnati da cattivo sapore in bocca?
Che tipo di lavoro fa? Nel Suo lavoro viene a contatto con sostanze chimiche?
Soffre di sinusite?
Come dorme la notte?
Avrò più elementi per indicarLe gli esami da fare
Cordiali saluti

[#2] dopo  
95843

dal 2012
Salve
mi scusi per aver tardato, ma ho tanti pensieri e non sapendo dove cominciare finisco per non accendere neanche il pc. Cmq grazie di cuore per avermi risp.
Riguardo al mio attuale impiego, lavoro come operatore teleselling in un callcenter da 1 anno, non ho la sinusite, la notte non dormo bene ma credo provengha da altre cause (ho rialzato il letto al lato anteriore, per l' acidità). Mi scusi per la franchezza ma devo anche dirle che fino a 2 anni fa ho abusato di varie droghe, ed ora sono ancora in cura metadonica da 80mg. Cmq credo che l' acidità provenga dal mio aumento di peso da 70kg a 92kg, anche se sono alto 1,80m credo che la postorura dello stomaco è cambiata e questo spiegherebbe l'acidità anche con cardias continente (almeno credo).

Ma purtroppo la mia prima paura non è il rigurgito g.e., ma il solito dolore, centrato da inizio sterno fino alla metà, area verticale da 10 cm circa, che da tre giorni non mi da tregua, in modo lieve sempre presente ma poi mi da delle lunghe fitte (tipo dolore a un molare) qualche volta mi attravera il torace fino alla skiena, quindi inizia a logorarmi più che preoccuparmi!
Io credo di localizzarlo tra esofago e polmoni, mi da lieve fastidio la pressione con la mano, e cosa strana negli ultimi tre giorni mi fa male quando fumo una sigaretta o quando do un colpo di tosse.
La mia poca esperienza e i vari indizzi, (uno fra tutti che non ho mai avuto una patologia del genere) mi portano a pensare a qualcosa di brutto, e visto che per fare una tac devi conoscere San Pietro, spero solo di sbagliarmi::
Lei mi darebbe una diagnosi istintiva, percentualistica dei sintomi, senza pensare alle altre 100 diagnosi reputabili agli stessi sintomi???
Cmq domani devo andare all' ospedale per un elettroc.g. a perdere tempo secondo me, ma meglio di niente!
grazie infinite
[#3] dopo  
Dr.ssa Margherita Andreina Magazzini
24% attività
20% attualità
12% socialità
LIVORNO (LI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2005
Gentile Signore,
concordo con Lei per il fatto che possa essere un fattore meccanico a causarLe il reflusso gastroesofageo.
Sul dolore toracico mi auguro anch'io che non sia nulla di grave.
In attesa della TAC perchè non fa una semplice radiografia del torace nelle due proiezioni e si fa segnare i markers tumorali dal Suo medico per escludere una patologia tumorale?
Quanto alla TAC so che ci sono centri di diagnostica convenzionati con le ASL in cui i tempi di attesa sono più brevi. Provi a chiedere e poi so anche che se è urgente il Suo medico dovrebbe provvedere lui a trovarLe un appuntamento in tempi brevi.
In merito al dolore mi ha riferito dolore a partenza da un molare quale? Superiore o inferiore destro o sinistro?
Ad ogni dente corrisponde un organo quindi è probabile
Ed il Suo intestino come sta? La domanda può sembrarLe un po' strana ma consideri che intestino crasso e polmoni sono strettamente correlati, così come l'intestino tenue e il cuore sono collegati funzionalmente.
Mi faccia sapere come è andato ECG.
Cordiali saluti