Utente 111XXX
Buon giorno, è da un pò di tempo che mi sono accortoi di riuscire ad avere le erezioni ma ho notato che non sono turgide come un pò di tempo fa ed a volte in realtà il membro sembra ridurre la sua turgidità durante il rapporto, è questo un problema che si può risolvere naturalmente? circa due anni fa sono stato da un urologo che mi ha fatto fare le analisi di testosterone, ma tutti i risultati erano nella norma, equindi mi disse che era solo un pò di stress.
il problema secondo me c'è ancora, e lo voglio risolvere prima di avere seri problemi mentali.
non so se possa servire a qualche cosa e se le due cose sono legate tra loro, ma vi dico anche che l' anno scorso, ho avuto problemi con il rene destro, per calcoli, ed ho subito una endoscopia per l' asportatione del calcolo bloccato nell' uretere.

Cosa posso fare? grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara utente, la cosa migliore è farsi visitare da un andrologo il quale poi in base alla visita deciderà un eventuale terapia o se integrre con ulteriori esami .
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Cosa fare? Farsi valutare al di la' del dosaggio del testosterone! Preferibilmente da un Andrologo.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

i suoi problemi urologici legati alla calcolosi non possono aver influenzato la sua erezione e sessualità.
Valutare un problematica come lei la descrive solo con i dosaggi ormonali mi sembrerebbe un po' poco !
Una raccolta della storia del paziente, una accurata visita e la esecuzione dei basilari esami ematochimici e strumentali che possano confermare una problematica vascolare sarebbero "obbligatori" per cercare di aiutarla a superare le sue "incertezze" sessuali. A conclusione del percorso si potrebbe anche analizzare la problematica psicologica-emotiva
cari saluti
[#4] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Ringrtazio tutti per i consigli e le risposte inviatemi, prenoterò una visita e vi farò sapere se può essere d'interesse. ma nel frattempo mi consigliate di prendere qualche medicinale o intruglio erboristico come aiuto?
Grazie ancora e buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
no comviene fare prima al visita
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

"qualche" medicinale e qualche "intruglio" dovrebbero essere presi per trattare un problema, quindi "dopo" aver capito "qualcosa".
E' stata ormai codificata quella che viene definita "prescrizione atipica" di alcuni farmaci ( Viagra, Cialis, Levitra) semplicemente sulla base di un "disagio" del paziente prima di aver effettuato accertamenti particolari e specifici anche allo scopo di tranquillizzarlo, ridurgli l'ansia prestazionale, migliorare la valutazione di autostima, non mettere in crisi rapporti relazionali....
In certi specifici casi, personalmente, non la ritengo assolutamente sbagliata.
va ponderata dal medico e non dal paziente
cari saluti