Utente 111XXX
Complimenti per il formbidabile servizio che però non è riuscito a chiarirmi alcuni dubbi che ho sulla conformazione del mio pene.
Ho 18 anni e da poco ho iniziato ad avere rapporti sia preliminari che completi in quanto prima a causa di mie idee sbagliate sulle dimensioni che ritenevo sotto la media del mio pene mi 'vergognavo' e non ho mai 'approfittato' delle occasioni che mi si ponevano dinnanzi. Superato il problema dimensioni ho però ancora due aspetti che non mi sono chiari su cui sono certo che Voi potrete delucidarmi.
1. quando il pene è in erezione, il glande, dovrebbe scoprirsi totalmento o no? a me questo non succede però non ho nemmeno difficoltà a scoprirlo 'manualmente' e non trovo difficoltà nemmeno a 'ricoprirlo'.
2. penso di avere dei testicoli più piccoli della norma e poco tempo fa in seguito ad un rapporto avuto con la mia ragazza lei osservando la quantità di sperma nel preservativo è rimasta sorpresa chiedendosi perchè era così modesta possono essere correlati questi due fattori?
Grazie anticipatamente!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Il prepuzio ,per essere nella norma , deve scorrere liberamente a pene eretto ; il volume dei suoi testicoli andrebbe valutato de visu da un andrologo.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
non e' assolutamente obbligatorio che il glande si scopra da solo in erezione.
L'appropriatezza del volume dei suoi testicoli lo lasci giudicare ad un Andrologo, cui la rimando.
Ci faccia poi conoscere l' esito della visita.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

dalla sua descrizione non dovremmo pensare alla esistenza di una patologica fimosi.
Il volume dei testicoli dovrebbe essere valutato da uno specialista
la quantità dello sperma è variabile e dipende dalla frequenza delle eiaculazioni, dalla durata della fase eccitatoria............. normalmente dovrebbe variare tra 1 e 5 ml
Tutte considerazioni che renderebbero importante un incontro con uno specialista andrologo che potrebbe valutarla in maniera adeguata così come, sicuramente, avrà fatto la sua ragazza, per le problematiche genito-sessuali con il ginecologo.
A Bologna ha solo l'imbarazzo della scelta in tema di andrologi specialisti ( pubblici e privati)
vari saluti