Utente 110XXX
Gentile dottore, ho bisogno di una Sua consulenza perchè sono molto preoccupata. Il 9 aprile sono comparse le prime bolle di varicella a mio figlio di 4 anni, nei gg successivi gli sono stata a stretto contatto; il 17 aprile ho scoperto di essere incinta e non ho la crtezza di aver avuto la varicella da bambina, inoltre ora è mio marito ad aver contratto la varicella,anche lui a contatto con il bimbo, le prime bolle sono comparse il 23 aprile ed è in forma molto forte, praticamente è pienissimo. Cosa devo fare? che analisi posso fare per capire se l'ho contratta oppure no.? il periodo di incubazione da quando l'ha avuta mio figlio è passato?La ringrazio anticipatamente e Le auguro buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Con le analisi si vede se uno l'aveva gia' fatta in passato (anticorpi IgG anti herpesvirus VZ).

La varicella in atto non necessita analisi, basta la clinica. Per dire che non l'ha presa occorre aspettare la fine della terza settimana (andiamo ai primi di maggio).

Se lei e'' IgG positiva, e' gia' protetta e non dovrebbe succedere niente.

Se lei fosse IgG negativa puo' o non puo' infettarsi.

Se siamo ottimisti non si fa niente e non succede niente.

Se siamo iperprudenti, si potrebbe fare profilatticamente il siero anti VZ, sarebbe il momento giusto perche' la massima diffusione del virus avviene poco prima che scoppi l'eruzione.