Utente 111XXX
Buonasera, tre giorni fa sono stato ricoverato di urgenza all'ospedade in pronto soccorso dove mi hanno diagnosticato una sindrome vertiginosa da cervicalgia. Infatti quello che mi era successo sembrava come se mi stesse venendo un infarto, perchè la sudorazione profusa, la mancanza di forze, le vertigini fortissime - accompagnate anche da vomito - facevano pensare ad un problema cariocircolatorio ma, quando la dott.ssa mi ha visitato, ha avuto la certezza che non ci fossero patologie cardiache.
Dopo il ricovero mi hanno fatto una TAC alla testa con esito negativo e, dopo un pò di terapia farmacologica (Plasil, Levopraid..e un altro farm. che non ricordo) che è durata tutta la notte, il mattino seguente sono stato dimesso.
Risultato, un grande spavento!!!
Se si dovesse ripresentare tale patologia come posso affrontarla?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gianluca Capra
28% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2004
se si rivolge in un ps dove presente otorinolaringoiatra con una semoplice visita è possibile effettaure disgnosi ed eventuale terapia medica domiciliare, chiaramente se possibile in consideraizone dei sintomi e della diagnosi.