Utente 966XXX
Buongiorno,esimio dottore,mi scusi,vorrei porLe un quesito:ritiene che la terapia lorenz-frems sia indicata per risolvere problemi di safena,varici e di un inizio di vasculite,dovuta alla diagnosi di lupus?L'ematologo si è pronunciato in tal senso,valutando i miei esami del sangue:anticorpi antiperossidasi 256 kUI/L <35,anticorpi antinucleo (IFI) su cellule H E p-2000 positivo punteggiato fini grani >1:80,anticorpi antinucleo immunofluorescenza indiretta positivo e punteggiato+omogenea 1:640,ANA positivo 1:320,pattern finemente punteggiato,anticorpi anti-muscolo liscio debole positivo,eosinofili 0.6 per 10(9)/L su valori da 0.00 a 0.50,valori dell'elettroforesi proteica alterati per quanto riguarda le S-alfa-2 globuline 12.8%(da 6 a 12)e per quanto riguarda le S-gamma-globuline 9.7%(da 12 a 20)eritrociti 4.21 10(12)/L su valori da 4.31 a 5.10.Fattore di Leyden 1 val.rif.<0.7.C4 42 mg/dL(da 10 a 40).C1q(Elisa) 6 mcgEq/mL valori da 0 a 4.Lupus anticoagulans 1.0 ratio positivo.Crioglobuline positive.Ho le gambe estremamente gonfie,doloranti ed arrossate,l'infiammazione mi provoca prurito e bisogno di refrigerio.Spesso sono soggetta al manifestarsi di una forma di porpora ed al formarsi di noduli sottocutanei.Inoltre,da alcuni mesi,soffro di ulcerette o piccole piaghette localizzate sia alla pianta dei piedi sia al tallone.La ringrazio per la Sua attenzione e La saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Alcune modalita' espressive non mi tornano (fattore leiden espresso in forma numerica), altre (antinucleo) sono diverse espressioni del medesimo esame fatto forse presso diversi laboratori, ma comunque esiste una costante positivita' per autoanticorpi associata a indizi di trombofilia.

I suoi sintomi sono compatibili con difficolta' di circolazione periferica, causata da microostruzioni multiple (arteriose o venose) oppure da iperviscosita' (bisognerebbe sapere qualcosa di piu' su quelle crioglobuline).

Alcuni approcci terapeutici potrebbero essere fatti con farmaci antiaggreganti o anticoagulanti per prevenire ostruzioni risp. arteriolari o venose, non so se questi farmaci le sono stati gia' proposti o provati.

La terapia che lei cita e' basata su principi fisici, con cui non sono familiare. Vedo pero' che lei ha gia' posto lo stesso quesito in altre aree e con altro id utente, e che le hanno gia' risposto, per tale terapia mi rimetto all'opinione dei colleghi.

[#2] dopo  
Utente 966XXX

Iscritto dal 2009
Esimio Dottore,La ringrazio.E' stato davvero gentile ed ho letto con molta attenzione la Sua analisi.I risultati delle crioglobuline sono risultati alcune volte positivi,altre volte negativi,i valori non erano espressi in modo particolareggiato.Dovrei effettuare un esame,riguardante le crioglobuline,più approfondito?Mi hanno prescritto cortisonici ed antinfiammatori che hanno un effetto passeggero.Nessuno mi ha mai parlato di farmaci antiaggreganti o anticoagulanti e Le sarei grata se mi indicasse cortesemente degli approcci terapeutici con questi nuovi farmaci per prevenire ostruzioni.Sono molto demoralizzata e mi scusi,se per sintetizzare,non ho trascritto anche i valori degli esami del sangue che erano nella norma.La ringrazio e La saluto cordialmente.Teresina Giorgetti P.S.Se ci sono richieste simili alla mia,probabilmente,si tratta di richieste inserite da amiche per aiutarmi:ci siamo conosciute virtualmente su un altro forum ed abbiamo problemi analoghi.