Utente 111XXX
Gentile dottore, due anni fa sono stata ricoverata per un presunto tifo risultante dagli esami del sangue, valore molto alto della reazione Widal Wright circa 1400. Il tutto è nato da una forma gastroenterica lieve con febbre a 38 durata due giorni dopo i quali è iniziato un periodo di 2 mesi con febbriciattola persistente, forte affaticamento che mi impediva di svolgere le normali attività, dolori alla nuca, stato di confusione e tremori ricorrenti. Dopo gli esiti degli esami del sangue dove tutto era nella norma tranne la sierologia suddetta sono stata ricoverata e e sottoposta a terapia antibiotica per 10 giorni con regressione della sintomatologia. Tutt'oggi non si sa esattamente cosa sia stato in quanto alle dimissioni si è definito presunto tifo con molto scetticismo dei medici che mi hanno detto non esserci i sintomi tipici molto più violenti ne le condizioni di vita per poter contrarre un tale virus.
L'infettivologo mi ha detto che il mio sistema immunitario probabilmente era andato un pò in tilt in quanto risultavano nelle sierologie valori di basso positivo anche per clamydia, borrelia.
Il fatto è che circa 15 giorni fa ho avuto una forma gastroenterica virale durata 2giorni con febbre alta, con gli stessi sintomi post-guarigione, anche se più lievi, che durano tutt'ora ossia: grande stanchezza, dolore alla nuca,confusione e capogiri, stanchezza visiva, forte pallore. La mia impressione da profana è che essendo entrata in contatto con un virus il mio organismo abbia scatenato una forma di reazione avversa in quanto non mi spiego come mai non mi sono ancora ristabilita essendo la gastroenterite durata solo 2 giorni e non vorrei ripercorrere l'esperienza già vissuta due anni fa. Le chiedo è necessario che mi sottoponga a degli accertamenti? eventuali esami del sangue per l'autoimmunità?
La ringrazio per l'attenzione
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Spesso succede che infezioni virali lascino una stanchezza particolare e anche lunga. Se non ci sono altri sintomi più specifici di patologia autoimmune non credo che possa essere una malattia del genere. Se continua a stare male conviene comunque fare esami ematici.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta.
In aggiunta a quanto detto specifico che da due settimane ho anche labbra abbastanza gonfie e rosse e un pizzicore in fondo al palato alto, e le congiuntive degli occhi arrossate.
Cordialità