Utente 368XXX
Il 24/04 sono stato sottoposto ad una gastroscopia con sedazione con Midazolam 5 mg e Anexate 1/2 fiala. Tutt'oggi dopo giorni continuo a sentirmi ancora stanco e debilitato e mi gira ancora la testa quasi come lo stesso giorno dell'anestesia (andata anche male a causa del fatto che non mi sono addormentato e mi han detto che dovranno rifarmi la gastroscopia con anestesia totale).
Premetto che sono un tipo che tende a somatizzare e che potrei esser suggestionato dalla situazione ed eventualmente creare sintomi fisici ...
Il 6 dovranno farmi l'anestesia. Questi sintomi sono fisici o psichici? Potrò risottopormi all'anestesia senza problemi? Ho smaltito l'anestesia? Grazie per la pazienza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile ragazzo,
lei non è stato sottoposto nella prima EGDS ad una anestesia vera e propria, come lei giustamente ha detto ma a una sempice sedazione che per altro pare non abbia funzionato. Non so perchè in quello stesso contesto non sia stata fatta una narcosi più efficace ed eseguito l'esame (forse perchè non c'era l'Anestesista disponibile...?)
A ogni buon conto, non trovo che vi possano essere corrispondenze tra quella breve sedazione, che tra l'altro è stata fatta con un ipnotico a rapida azione ed altrettanto rapido smaltimento (di solito non vi è necessità di fare il Flumazenil (ANEXATE)che ne è l'antagonista proprio per la rapida metabolizzazione del primo) e lo stato psico-fisico lamentato ora.
Leggendo la sua storia clinica con i precedenti consulti però mi sorge il sospetto che una somatizzazione di uno stato ansioso vi possa essere, probabilmente perchè l'esame non è stato condotto e lei risulta preoccupato per il prossimo e perchè ha già da tempo accusato questo tipo di sintomi precedenti l'esecuzione della gastroscopia.
Non abbia timore che può sottoporsi assolutamente ad una narcosi più profonda e comunque prima di farla conoscerà il suo Anestesista che la visiterà e col quale potra "de visu" chiarirsi ogni dubbio.
Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2009
Esattamente... Infatti L'anestesista è disponibile il sei, il giorno in cui dovrò rifarla. L'anestesita non mi ha convocato per nessun controllo però... ! Grazie della risposta.
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Anche se poco prima dell'esame racconti al Collega quello che ha riferito a noi, valuterà se farle dgli esami di laboratorio di controllo anche se per una narcosi di solito non lo facciamo se la storia clinica pregressa del paziente è negativa.
Saluti