Utente 111XXX
Salve a tutti i dottori del sito, mi chiamo Vincenzo, ho 20 anni (a giugno) e vorrei esporvi il mio problema, premetto che fortunatamente non ho mai avuto problemi di salute. Tutto è iniziato all'inizio di febbraio 2009, mi è venuta una comune influenza, alla fine di questa ho iniziato a notare che i miei battiti erano diventati irregolari, come se il cuore si fermava e poi riprendeva a battere, essendo io un tipo molto ansioso (come anche mia madre) ho iniziato subito a preoccuparmi e a pensare subito a gravi problemi cardiaci. Queste presunte extrasistole sono continuate e nel prosieguo si è aggiunta anche un'altra cosa, all'arrivo dell'extrasitole ho sentito come un senso di mancamento (come se non arrivasse sangue alle gambe o alle braccia), poi è bastato un cambio di posizione o un movimento e tutto è tornato normale a differenza dei battiti, che sono diventati molto veloci (tipo tachicardia) e contandoli ne ho contati addirittura 90 al minuto, poi nel giro di pochi minuti si sono calmati, però logicamente mi è rimasta una grande ansia e il battito lo sentivo molto forte ma non veloce. Decido così di andare a fare una visita cardiologica da un vostro, bravissimo, collega calabrese (perchè io sono calabrese) il dott. Saverio Iacopino. Dopo un ECG a riposo e 2 misurazioni della pressione (mi hanno trovato anche la pressione leggermente alta, ma secondo me era per la tensione della visita) mi ha detto che non ho assolutamente nulla al cuore e che potrebbero essere davvero extrasistole e che potrei avere la pressione un tantino alta. Mi ha detto inoltre che dovrei fare delle analisi del sangue e che dovrei mettere un holter, ma con tutta calma, perchè comunque non ho assolutamente nulla al cuore. Purtroppo non ho potuto fare nulla di tutto questo perchè gli impegni scolastici sono eccessivi (e forse è anche quello il problema, troppo stress). Cmq la visita si è svolta a inizio marzo 2009, per tutto il mese le extrasistole sono continuate (con a volte anche quella sensazione di mancamento descritta prima). A inizio aprile 2009, poi, ho avuto una leggera ricaduta di influenza con relativo mal di gola che ho tutt'ora, fortunatamente sembrava che mi fosse passato tutto da quest'ultima influenza e per tutto il mese di aprile non ho avuto nulla, ma l'altro giorno ho riavuto quella stessa sensazione che ho descritto prima (sensazione di mancamento con relativo battito mancato e accelerazione del battito ad un cambiamento di posizione) e si è ripresentata anche stamane (29/4/2009) ed ora, anche mentre vi sto scrivendo, si è aggiunta un'ulteriore cosa, una specie di fastidio, che non so ben definire, tipo un leggero calore, nella zona sinistra del petto e che si estende anche verso il braccio sinistro. Aggiungo inoltre che da quando ho questi problemi, sento sempre dolorini e fastidi vari, guardacaso, sempre e solo nella parte sinistra del corpo (sara suggestione?). Scusatemi per il lungo messaggio e aspetto una vostra risposta al più presto. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, vista la sua giovane età, considerata la sua sintomatologia, l'assenza di particolari patologie, lo stress mentale cui è sottoposto e il leggero stato ansioso che la contraddistingue, tutto depone per una assoluta benignità dei fenomeni da lei indicati, cosa confermata anche dal collega che l'ha visitata e che le ha dato utili suggerimenti a mio avviso da seguire.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dott. Martino per la sua esaustiva risposta. Comunque volevo aggiungere alcune cose che ho dimenticato prima, volevo sapere, è normale che venga questa specie di sensazione di mancamento che ho descritto nel messaggio di prima? o devo preoccuparmi? e poi, come mai mi sembra sempre di sentire fastidi o dolorini o anche fitte molto lievi sempre nella parte sinistra del petto? (soprattutto nella zona del cuore) possibile che sia solo ed esclusivamente suggestione? Aspetto una risposta al più presto o sempre dal dott. Martino o anche da qualche altro dottore che leggerà il mio messaggio. Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Lo stato ansioso spesso determina un accentuazione del tono muscolare, facilitando pertanto l'insorgenza di deboli e repentine contrazioni muscolari, molto probabilmente causa dei suoi fastidi. La sensazione di mancamento è una delle manifestazioni sintomatiche dell'extrasistole, soprattutto se un soggetto è ipoteso o anemico. Infine, da non sottovalutare è comunque la componente psicologica, che in uno stato ansioso tende a ingigantire i fenomeni.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Grazie ancora dott. Martino per le sue esaustive risposte. Ma quindi il soggetto ipoteso è quella persona che soffre di pressione bassa? se fosse così io non credo di soffrirne, e per quanto riguarda l'anemia? comunque secondo lei cosa potrei fare per allontanare questo stato d'ansia? giusto per avere un parere. Aspetto una risposta o sempre dal dott. Martino oppure da qualsiasi altro dottore che voglia dare, pure, il suo parere. Grazie.
[#5] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Ho dimenticato di aggiungere una cosa, da mercoledì mattina (29/04/2009) sento anche un leggero tremore sempre nella zona del cuore, come se ci fosse una leggerissima vibrazione (o tremore, non so ben definirlo), cosa potrebbe essere? potrebbe riguardare sempre le extrasistole e questo stato d'ansia? inoltre, se è possibile, vorrei sapere se le extrasistole e gli attacchi di panico hanno qualcosa in comune. Aspetto una risposta sia per questo messaggio che per quello di prima. Grazie a tutti.
[#6] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Non c'è nessuno che sappia rispondere ai miei quesiti???
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, mi sembra evidente che il suo si tratti solo di uno stato ansioso, ne parli con il suo curante per eventuali cure.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Salve a tutti, ritorno a scrivere dopo circa 2 mesi perchè, purtroppo, dopo un periodo di "calma", ieri (28/06/2009) ho avuto una nuova "presunta" extrasistole, in pratica ero in auto (da circa 2 ore scarse), situazione di tranquillità assoluta (almeno sembra), quando a un certo punto è successo questo: sensazione del cuore che si ferma, secondi di panico, metto subito la mano al collo per sentire i battiti, i battiti ripartono ma molto più veloci con la solita tachicardia, dopo questo (che è successo tutto in alcuni secondi) mi è rimasto poi un senso di ansia fino alla sera. Tornato a casa ho misurato la pressione, prefetta, ma con i soliti battiti accelerati (erano 94 al minuto). Comunque c'è da dire che da alcune settimane sento sempre il battito molto forte nel petto (anche se i battiti sono nella normalità) è questa è una cosa che mi disturba molto soprattutto la sera prima di addormentarmi, sento anche come una sensazione che nella zona del cuore ci sia qualcosa che si muove e sento anche sempre tipo tremori, piccoli dolori e anche piccole fitte. Prego vivamente qualche dottore del sito di rispondere a questo nuovo messaggio per darmi qualche consiglio, anche perchè essendo un tipo molto ansioso ho sempre paura che non siano extrasistole ma che siano qualcosa di più grave, tipo un principio di infarto o un principio di ischemia o altro...Grazie, aspetto una risposta.
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la sporadica extrasistolia che talora la disturba, è spesso causata dalla sua stessa ansia per cui spesso bisogna ricorrere più a cure di natura psicologica che farmacologica. Le probabilità di eventi avversi sono davvero nulle. Cerchi di essere più sereno.
Saluti
[#10] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Cosa intende lei per "eventi avversi"???...ma è normale pure che ogni tanto ho questa sensazione che si fermi tutto? nel senso come se ci fosse una sensazione di svenimento che poi in realtà non c'è? ed inoltre, mi capita pure, ogni tanto, di sentire il battito irregolare, tipo che prima batte normale, e dopo qualche secondo fa qualche battito più veloce e poi di nuovo normale...ma ho notato inoltre che (o quando inspiro o quando espiro, ora non ricordo), il battito si accelera (o almeno così mi sembra) è tutto nella norma??...aspetto una risposta e ringrazio il Dott. Martino per avermi risposto nuovamente dopo molte settimane.
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Purtroppo la sua sgradevole sensazione è tipica dell'extrasistolia, cui purtroppo, e con molta probabilità dovrà al momento conviverci.
Saluti
[#12] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Anche se al momento dovrò conviverci, potrebbe dare problemi al cuore? Cioè potrebbe danneggiarlo o affaticarlo o altro?...Ringrazio ancora il Dott. Martino che mi sta sopportando con moltissima pazienza, purtroppo sono un paziente particolarmente difficile, aspetto un ulteriore risposta. Grazie.
[#13] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Per il suo caso, direi proprio di no.