Utente 646XXX
Buongiorno a Voi Dr.

Vi scrivo per chiederVi quali sono gli esami di valenza scientifica ufficiale per individuare se una persona e intollerante o allergico agli additivi, coloranti e conservanti contenuti nei cibi?.
C'è ne sono tanti che non si sa se sono seri o sono solo mangiasoldi.


Saluti


[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Coloranti, conservanti (benzoato, solfiti, nitriti) e insaporenti (glutammato) possono provare forme pseudo allergiche, ma i meccanismi spesso sfuggono.

Non solo non si dimostrano anticorpi, ma spesso anche il test di esposizione clinica controllata (si somministra la sostanza e si osserva che succede) manca di riprodurre i sintomi.

I test citotossici, elettroagopuntura ecc. non si sa cosa misurano e non sono riproducibili.



[#2] dopo  
Utente 646XXX

Iscritto dal 2008
Salve

Grazie per la risposta, vale a dire se ti avvelenano piano piano non lo puoi dimostrare perchè non essite la possibilità di provarlo, se c'è qualcosa chi fa questo non è ammesso come prova perchè non e riproducibile, come è la regola di fondo delal medicina occidentale e fisica ecc. se un evento e studiato e riprodotto quindi capito ha acquisito la padronanza dell'evento e riesce acontrolalrlo e ammesso altrimenti se è svuggevole bisogna solo cercare il metodo per acquisire quella padronanza cosi da poter combattere ad armi pari con chi vuole, solo speculare sulla pelle altrui.

Davvero un bel rebus, quindi se faccio degli esami citotossici ecc. debbo solo prendere atto che se mi dovrebbe recare allergia dovrei avitarlo ma non è sicuro al momento e cosi poi....

Le chiedo se nelle confezioni di cacao amaro per esempio c'è scritto correttore di acidità carbonato di potassio e se si fa una ricerca risulata tossico perchè lo contiene tale prodotto?
E i prodotti che si comperano se si fanno delel indagini tipo altroconsumo ecc. sono valevoli scientificamente, vedendo che contiene quel tale prodotto che potrebbe essere tossico ma non scritto sulal confezione?

Per le persone autistiche, dislessiche, adhd dove viene studiato e dimostrato ma non del tutto provato che provoca iperattività oppure intolleranza non può fare nulla per sapere?

Saluti e grazie
[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
La domanda non e' piu' di natura immunologica ma di tecnologia alimentare e io non sono in grado di fornirle una consulenza basata su conoscenze specialistiche.