Utente 108XXX
Buonasera,
siamo alla ricerca di un figlio ormai non so piu' da quanto: dopo aver fatto tutti gli esami possibili compresi i cariotipi e screening della fibrosi cistica risultati nella norma per entrambi. In seguito viene diagnosticata a mio marito una oligoastenoteratospermia: abbiamo effettuato due cicli di fecondazione assistita in Italia fallite, successivamente un test fish di cui riporto di seguito il risultato.
N.CELLULE SPERMATICHE ANALIZZATE: 2081
N. CELLULE SPERMATICHE EUPLOIDI: 1972 (94,76%)
N. CELLULE SPRMATICHE DIPLOIDI: 4 (0,19%)
N. CELLULE SPERMATICHE ANEUPLOIDI: 105 (5,05%)
RISULTATI
DIAGNOSI XY 13 15 16 17 18 21 22 TOT
N. CELLULE DIAGN. 1128 953 1128 953 1128 953 953 953 2081
DISOMIA 12 27 24 0 7 4 16 17 107
NULLISOMIA 3 1 1 0 0 1 3 0 9
ANEUPLOIDIA15 28 25 0 7 5 19 17 116*
*11 spermatozoi presentano aneuploidie per piu’ di un cromosoma.
RAPPORTO X/Y : 48/52
Dall’analisi morfologica si rileva inoltre che il 40,31% delle cellule auploidi sono costituite da cellule spermatiche immature.
In seguito abbiamo effettuato una visita andrologica e gli hanno prescritto una cura antibiotica e carnitina.
Successivamente ci siamo recati presso un centro estero per un ciclo di fecondazione assistita (senza pdg) dove dopo 20 ovocita fecondati solo 6 sono risultati adeguati, abbiamo effettuato: la prima volta il trasferimento di un solo embrione fresco (a causa di una iperstimolazione) esito negativo, la seconda volta il transfer di 2 embrioni congelati esito negativo, la terza volta sempre con 2 embrioni congelati abbiamo finalmente avuto le beta positive che crescevano adeguatamente: al primo controllo ecografico alla 4a settimana post trasfer e' stato riscontrato 1 battito regolare, al successivo controllo ecografico sono risultate 2 camere gestazionali ma per entrambe nessuna attivita' cardiaca, con successiva isterosuzione.
A questo punto mi chiedo: visti gli scarsi risultati, per evitare dolorosi e ripetuti aborti, secondo lei sarebbe preferibile procedere con una fecondazione con diagnosi pre impianto?
Ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice ,

questo è un consiglio da un milione di dollari, anzi "euri"!!

E' veramente difficile darle da questa postazione un tale consiglio, forse la cosa più saggia e concreta è chiederlo in diretta al vostro ginecologo ed andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com