Utente 111XXX
Salve g.li dottori

ho 20 anni e ho un attivita sessuale che va avanti da oltre un anno nella quale mi si ripresenta sempre il solito fastidioso problema, ossia un eiaculazione molto precoce. Cio accade prettamente quando effettuo le prime spinte coitali che talvolta non superano le 4 o 5 volte,usando la tecnica del stop and go, mentre dopo il primo orgasmo la durata del rapporto si allunga, ma non di molto. In altre circostanze ossia nei preliminari o in fase orale, ciò non accade, stranamente a mio avviso, e riesco a trattenere l orgasmo anche a lungo. Mi sono documentato molto in internet ma mai da un medico specialista ma credo di aver capito che la natura di questo problema sia piuttosto psicologica che fisiologica, essendo io un ragazzo dal carattere talvolta ansioso e sensibile e per questo vivo ogni nuova attivita sessuale sempre come una rivincita di questo problema ma ahimè si ripresenta spesso. Però riguardo alla fisiologia del problema ho notato che potrebbe essere anche il fatto che ho il glande sempre scoperto e il prepuzio sempre basso e un frenulo molto evidente e sensibile. Mi sono documentato anche circa l intervento di circoncisione che talvolta aiuta questo problema ma non credo sia il mio caso. Vorrei sapere se ci sono delle cure precise per il mio caso, o comunque delle cure che si siano rivelate efficaci per far fronte del tutto a qeusto problema che mi provoca anche una delicata depressione in quanto ho la sensazione di non soddisfare a pieno la mia partner.

Grazie molte.
attendo suggerimenti. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

in casi così particolari e complessi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta , cioè capire la causa del suo problema e dare poi una indicazione su quali passi successivi fare a livello diagnostico e terapeutico .

Bisogna, a questo punto, consultare in diretta un esperto andrologo.

Ne frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale (diagnosi , terapie , ecc), le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Molte grazie, è un po l imbarazzo che mi frena e la paura di dover iniziare una terapia o effettuare un intervento.
Se mi permette vorrei sapere un opinione su i vari farmaci( come la dapoxetina, di cui non ho chiaro se c'è la commercializzazione o no..) e sulle speciali pomate che dovrebbero desensibilizzare e quindi ritardare l orgasmo, giusto per curiosità.

Grazie!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

sulle pomate solo il suo andrologo le può dare delle indicazioni precise, se ce ne sono, mentre sul farmaco da lei citato le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=73034 .

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com