Utente 111XXX
Salve,
volevo porre una domanda sulle protesi usate per correggere la recurvatio penis congenita.
Circa 5 anni fa sono stato operato da un andrologo per una recurvatio penis congenita verso il basso, non so che tipo di protesi siano ma provo a descriverle perchè possiate capire di che tipo si tratti: mi sono stati applicati 4 "punti" che credo non siano riassorbibili (dato che dopo 5 anni li sento benissimo ancora oggi come il primo giorno) due alla base del pene e due molto più distalmente (quasi vicino al glande). Credo si tratti di "punti a Z", ma non ne sono sicuro poichè sulla cartella clinica non c'è scritto nulla e prima dell'intervento non chiesi al medico come si chiamavano...

LA mia domanda è: con questo tipo di protesi, un paziente può sottoporsi ad esami come RMN, TAC e PET oppure ci sono limitazioni?

Grazie per il vostro tempo,
Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

ma di che protesi parla ?

Dalle poche notizie che ci invia sembra che lei abbia subito un intervento di "raddrizzamento".

Del resto un "recurvatum congenito" all'eta di 19 anni( lei dice, se non erro, 5 anni fa) non ha indicazioni protesiche.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
esatto, l'intervento era di raddrizzamento per una curvatura del pene in erezione, la curvatura era congenita, lo avevo notato sin dall'infanzia...
come ho detto non so di cosa si tratti, ma comunque somigliano a dei punti (non so se chiamarle protesi o meno) con una larghezza di circa 5 millimetri che sono ben tangibili sotto la pelle durante l'erezione (al tatto sembrano delle piccole palline) e sporgono un po'.
Se il pene è flaccido posso sentire al tatto nell'ambito dello stesso punto 3 piccoli indurimenti (come dei nodi) disposti a zig-zag, quindi credo che siano dei punti a Z, ma non sono sicuro perchè sulla cartella non c'è scritto nulla a riguardo.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

molto probabilmente ha fatto un intervento di raddrizzamento (Nesbit, Yachia od altro), senza nessuna protesi di mezzo, e, molto probabilmente il suo chirurgo ha usato dei punti non riassorbibili.

A questo punto però è a questo collega che deve rivolgere le domande specifiche che ci pone perchè è lui l'unico capace che conosce il tipo di intervento fatto e quindi l'unico che può darle le risposte corrette e precise.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com