Utente 995XXX
Gentili dott. per favore abbiate pazienza di leggere e aiutarmi

E' da un pò che scrivo su questo sito per un problema che mi stà davvero condizionando la vita in negativo. ora ho bisogno di un confronto di pareri sia di cardiologo che di neurologo gentilmente se è possibbile. Il porblema è questo: di notte mentre stò dormendo mi sveglio all'improvviso con mancanza di ossigeno e battito cardiaco accelerato. Non ho vizi che possono compromettere saluto come alcool ecc. stò bene in termini di peso analisi del sangue base sono normali.Ho già fatto polisonnografia base ma io non riesco a dormire con quel affare addosso. Non russo ma ho cmq aluni problemi legati alla respirazione... Un neurologo mi ha detto che è ansia. Fatto stà che io cure dell'ansia già le ho fatte e niente quindi prima di ricominciare una cura dell'ansia sono andato in cerca di problemi che portano la tachicardia e sono andato da un endocrinologo che mi ha fatto eco alla tiroide (tutto ok...)ma il dottore ha voluto sapere i sintomi per il quale stavo effettuando il test. Dopo aver ascoltato per bene è rimasto un pò perplesso e mi ha detto che un disturbo psicosomatico dovrebbe essere escluso da subito perchè quando una persona stà dormendo il corpo si rilassa e insieme a esso il cuore e la mente quindi per questo ritiene che non è possibbile che mentre dormo (stò sognando o no e mi accade cmq) in una fase del sonno così avanzata subentri l'ansia. In più mi ha consigliato di andare da un cardiologo e valutare(perchè ritiene che sia un problema fisico tachicardico o della resspirazione). La domanda quindi l'avete già intuita. E' possibbile che in una fase avanzata del sonno(quindi escludendo atto di prendere sonno e dormiveglia) tutto d'un tratto una persona si possa svegliare tutte le notti per più volte con crisi d'ossiggeno cusata dall'ansia? Per favore mi sarebbe molto utile parere sia di cardiologo che di neurologo. Grazie in anticipo

Vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis
56% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
rispondo perchè lei ha chiesto il parere anche di un neurologo. Poichè parliamo di nasia la competenza è psichiatrica. Da quello che lei descrive non ha fatto accertamenti cardiologici nel frattempo? Prima di fare diagnosi di distrubo d'ansia devono essere escluse altre cause (endocrine, cardiologiche, etc.). Una volta escluse altre cause allopra la sua sintomatologia dovrà essere valutata da uno psichiatra.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 995XXX

Iscritto dal 2009
Innanzitutto la ringrazio tantissimo è stato molto chiaro.
Volevo cmq dirle che ho provato diverse cure per l'ansia anche alle erbe. Alle erbe biocalm per venti giorni 20 gocce mattina e sera con camomilla in aggiunta poi ho anche provato qualche giorno ansiolitici lexotan, tranquirt ecc. Il lexotan 20 gocce solo una notte più camomilla perchè dovevo fare un test e nonostante venissi da una nottata in cui avevo dormito poche ora gli episodi si sono manifestati ugualmente. In passato ho anche fatto cure lunghe mesi ma avevo cmq medesimi disturbi. Premetto che ho sempre naso otturato di notte (non completamente)più brochite cronica aspecifica. Il mio problema non è addormentarmi perchè quando ho sonno normalmente subito mi addormento ma che mi sveglio nel pieno del sonno con i problemi sopra detti... Ringrazio nuovamente per la disponibilità e la sua risposta