Utente 181XXX
Egr.Dottore nel febbraio 2005 ho fatto un'ecografia del collo con questi risultati: esplorazione cervicale bilaterale con presenza di alcune formazioni nodulari ipoecogene da riferire verosimilmente a linfoadenopatie localizzate in sede latero cervicale sup. dx ed hanno queste dimensioni: 11,6x37,2 - 10,7x10,3 e 24,0x 7,1 (millimetri) il mio medico di base mi ha detto che siccome ho molti denti rovinati, (alcune parti solo radici), la gola sempre con presenza di chiazze bianche e piccole venuzze, la linfoad. e da attribuirsi ad un'infiammazione, ho fatto anche emocromo nel settembre 2005: G. bianchi4,49 - g.rossi4,39- emoglobina12,8- ematocrito 36,3- mcv82,6- mch29,1 - mchc35,2 - piastrine217- neut57,8-limph31,2- mono5,8-eos2,9-baso0,3-luc2,1- ipercromia+ Dottore non mi è stata data nessuna terapia, solo ananase 100, adesso siccome la situazione non è cambiata, sia come infiammazione alla gola e purtroppo neanche quella dentaria, e la parte dx del collo è più gonfia il dottore mi ha prescritto avalox per 10 giorni e poi un'ecografia e successivamente l'eventuale rimozione chirurgica, adesso volevo sapere in base a queste piccole informazioni che le ho date si tratta di qualcosa di grave? e se è necessario l'intervento chirurgico o c'è qualche altra soluzione? sono veramente molto ansiosa, mi creda dottore... le volevo anche dire che quando prendo degli antinfiammatori nel caso specifico Dicloreum 150 il rigonfiamento sembra diminuire leggermente, così come il fastidio, perchè succede questo? secondo lei aldilà degli accertamenti dei linfonodi, non è il caso di scoprire (se di infezione si tratta), di che tipo di infezione si tratta? magari con delle indaggini di laboratorio appropriate? e quali?

Dottore la ringrazio anticipatamente per pazienza e la risposta esatustiva che sicuramente mi saprà dare.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Stefano Arcieri
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Come già il suo medico di famiglia le ha detto, potrebbe trattarsi di una linfonodopatia reattiva dovuta alla patologia del cavo orale. E' opportuna una terapia antibiotica e un successivo controllo ecografico. Se i linfonodi non diminuiscono di volume, ma anzi tendono ad aumentare, è opportuna l'escisione chirurgica per effettuare un esame istologico.
Cordialtà.
[#2] dopo  
Dr. Massimiliano Forino
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Le consiglio, prima di tutto, di sottoporsi ad agoaspirato ecoguidato della linfadenomegalia di maggiori dimensioni, di visita otorinolaringoiatrica con fibrolaringoscopia.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Enrico Guarino
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
egregia signora condivido le opinioni dei colleghi che mi hanno preceduto. in considerazione della cronicità del quadro clinico escluderei situazioni più gravi ma se vuole risolvere il problema all'origine è necessario andare a valutare il quadro istologico dei linfonodi aumentati di dimensioni e magari andare a valutare con un tampone con relativa coltura e relativo antibiogramma queste macchiette che lei descrive. personalmente dubito che diano risposte attendibili vista la cronicità del quadro clinico. ci faccia sapere cordiali saluti
Enrico Guarino
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Mi permetterei di aggiungere l'opportunità di eseguire una ecografia della tiroide, un rx torace ed esami di virologia (complesso TORCH, ecc.).
[#5] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per la tempestività con la quale mi avete risposto, Dr. Piscitelli quando mi sono fatta l'ecografia dove sono emersi questi linfonodi, mi hanno fatto anche la tiroide e non è emerso nulla di anormale... lo so che per email non è possibile al 100% dare una diagnosi ma secondo voi, vista la vostra indiscussa bravura ed esperienza si può trattare di qualcosa di grave, sapete ho una grossa paura...

Grazie tanto
[#6] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Gentili e pazienti dottori, scusate ancora se ne approfitto della vostra cortesia e pazienza, volevo aggiungere un'altra cosa che magari vi può servire per capire meglio il quadro clinico, da quest'estate ho quasi sempre il naso chiuso, quindi difficolta nel respirare, non sento tanto gli odori, anzi alcune volte mi capita di sentire nelle narici odore di bruciato e durante la giornata uscita di muco trasparente,sembra acqua, poi ho notato, scusate ma non so esprimermi in modo tecnico, da premettere che la parte gonfia e come vi ho detto in sede latero cervicale sup. dx sembra sul muscolo, tant'è che quando ho dolor di testa si gonfia, nel momento in cui prendo un antinfiammatorio per far passare il mal di testa, (aulin o come detto prima Dicloreum) il gonfiore tende a diminuire, ovviamente non completamente. Vi sarei grata se qualcuno di voi che ringrazio per gli interventi gia precedentemente fatti mi possa dare maggiori indicazioni, anche perchè come già più volte ribatito ho paura che possa essere qualcosa di brutto, oltretutto dottori secondo voi è possibile che dopo quasi due anni se fosse qualcosa di brutto (linfoma o qualche altro tumore) la situazione si sarebbe mantenuta stazionaria senza altri sintomi?

Grazie tanto e scusatemi

Distinti saluti

Distinti saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Piazza
28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
esegua una visita odontoiatrica con relativa ortopantomografia per valutare il numero di "Cadaveri" che si trova in bocca!. La persistenza di radici, quale esito della distruzione della corona dentaria per carie, permette a batteri quali lo staffilococco e non solo di annidarsi e moltiplicarsi indisturbatamente. Tali batteri sono anche in grado di causare un brutto quadro clinico, quali la endocardite batterica e le patologie Valvolari. Inoltre, non si ricorda se è mai stata affetta da Otite? anche in questo caso la presenza di adenopatie laterocervicali può esservi ricondotta. La presenza di disosmie potrebbe essere ricondotta ad un quadro di rinite e/o sinusite se anche accompagnato da cefalee con dolore puntiforme sull'arcata sopraciliare etc.etc.
Solo dopo l'estrazione delle radici, previa terapia specifica antibiotica (non tutti gli antibiotici raggiungono in modo efficace il tessuto osseo dove sono poste le già note radici)e ulteriore valutazione clinica ci si potrà indirizzare verso altro. inoltre le linfoadenopatie CRONICHE rispondono parzialmente alle terapie mediche, quindi non si aspetti che spariscano del tutto ed inoltre non tutte sono suscettibili di asportazione chirurgica.
Cordialmente Dr.giovanni Piazza
[#8] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Cortesissimi e Gentili Dottori, come vi ho scritto in precedenza sto eseguendo una cura antibiotica con avalox 400 una al giorno per dieci giorni, ad oggi non è che volgio dire che la situazione è migliorata in modo netto ma sembrerebbe una piccola diminuzione nella zona gonfia c'è, oltretutto non so se di questo ve ne ho parlato non riuscivo più arespirare con una narice, adesso sembra che un pochino ci riesco, ovviamente seguiro tutti i consigli che voi ed anche il mio medico mi state dando, facendo tutte le indagini del caso, ma una cosa che mi attanaglia e che sicuramente annoiandovi vi chiedo secondo voi visto il quadro della situazione, considerando che sono due anni che ho questo rigonfiamento anche se nell'ultimo periodo sembra che sia aumentato, considerato che mi fa male, non so perchè forse è situato sopra il muscolo del collo, considerato anche che quando prendo antinfiammatori come dicloreum da 150 il fastidio diminuisce di parecchio il gonfiore diminuisce pure anche se di poco, vi chiedo scusa se insisto ma secondo voi si può trattare di qualcosa di brutto? lo so che si tratta sempre di pareri basati solo su quello che la sottoscritta vi riferisce ma secondo la vostra esperienza mi sto preoccupando in modo esagerato?
Vi ringrazio tantissimo dell'attenzione che mi state prestando ed attendo fiduciosa una vostra risposta.
[#9] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Egr. Dottor Piazza, ho letto attentamente quello che lei ha scritto, ovviamente la situazione dentaria la descritta perfettamente, per quanto riguarda l'otite qualche volta mi fa male la maggior parte delle volte l'orecchia è bagnata, non so tecnicamente come si dice le chiedo scusa per questo, con una narice non riesco a respirare e riesco a pecepire appena gli odori, anche se come le dicevo con avalox la situazione del naso e leggermente migliorata, per quanto riguarda i dolori di testa, a prescindere che soffro di cervicale quindi i due non se se sono muscoli o nervi sotto la nuca mi fanno male, ma ho quasi sempre dolor di testa, che si accentua nella fase premestruale ed anche nei primi giorni del ciclo, il dolore di testa quasi sempre e come un pulsare sopra le sopracciglia e sul naso e come ho descritto poco fa in comomitanza di questo dolore il gonfiore ed il dolore sulla parte dx del collo aumenta, fino a quando non prendo l'antinfiammatorio.

Grazie dottore dell'attenzione che mi sta dedicando aspetto fiduciosa una sua valutazione sull'integrazione che ho cercato di dargli per capire meglio il mio caso.
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Piazza
28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentilissima Signora,
visto che mi conferma tutto ciò sono del modesto avviso, che Lei si debba sottoporsi ad visita ORL (otorinolaringoiatrica) e insieme allo specialista concordare le indagini del caso.
Non faccia l'errore di pensare solo al problema neoplastico, che spero si possa scongiurare a breve.
Cordialmente Dr Giovanni Piazza
[#11] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Gentili dottori ho fatto l'ecografia con questi risultati: tiroide e ghiandoli salivari nella norma, in sede latero cervicale e retro nucale destra si evidenziano molteplici formazioni ipoecogene, alcune ovalari, altre rotondeggianti, riferibili verosimilmente tutte od almeno una gran parte ad adenomegalie, alucne a pacchetto di 30mm e rotondeggianti, con ilo con ilo non evidenziabile e vascolarizzazione non regolare, talune con vascolarizzazione perifierica di tipo simil-nodulare, si consiglia esami sierologici dei comuni virus responsabili delle adenomegalie, la tipizzazione linfocitaria rx torace ed esame citoe/o istologico di un pacchetto di linfonodi particolarmente irregolare, per la diagnosi di certezza sulla natura linfoghiandolare della maggioranza delle formazioni ipoecogene evidenziate, per verificare la natura flogistica-reattiva o di natura linfomatosa o secondaria, una parte sicuramente e l'altra verosimilmente, tali formazioni ipoecogene presentano alterazioni di sospetta o verosimile evolutività, tra alcune con caratteristiche di reazione flogistica. non significative adenomegalie in sovraclaveare dx, non si evidenziano adenomegalie latero cervicali e sovraclaveari a sx e sottomandibolari bilaterarmente, questo gentili dottori è il macigno che mi è caduto sulla testa, gli ho detto dell'eventualita dei denti e mi ha detto che ci dovevano essere linfonodi sotto la mandibola che non ci sono, il mio dottore al quale ho atto vedere l'esito mi ha detto che gli sembra un pò esagerata come diagnosi... comunque mi ha detto di ricoverarmi per fare gli accertamenti che sono stati richiesti, adesso dottori vi chiedo dall'alto della vostra esperienza, sono spacciata?
[#12] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
secondo voi dottori un eventuale infiammazione potratta per molto tempo o la cronicita dei linfonodi, possono dare questo tipo di diagnosi ecografica? secondo voi si deve fare una tac?
[#13] dopo  
Dr. Luigino Bellizzi
24% attività
4% attualità
0% socialità
SAPRI (SA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004

Gentile utente
Anche se con ritardo rispondo al suo quesito,allo stesso modo dei colleghi che mi hanno preceduto.Si tratta sicuramente di una linfoadenopatia reattiva.Le consiglio una cura odontoiatrica ed eventualmente dopo di 15-30 un ecografia di controllo.
Cordiali saluti
[#14] dopo  
Dr. Luigino Bellizzi
24% attività
4% attualità
0% socialità
SAPRI (SA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
PS : Dopo 15-30 gg.
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Piazza
28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
In atto dall'esame ecografico il quadro linfonodale è definito:..... da verosimile natura flogistica etc etc, si consiglia .......
Ovvero il collega indirizza verso una possibile diagnosi eseguendo un normale processo di inclusione di Patologie suscettibili di manifestarsi con il quadro da Lei presentato. Se gli esami sierici e gli altri accertamenti non dovessero essere esaustivi, si può procedere alla diagnosi di natura attraverso esame istologico (asportazione di un pacchetto linfonodale).
La prego di voler attendere fiduciosa e la rassicuro sulla non difficile esecuzione dell'exeresi linfonodale che si realizza anche in anestesia locale.
Cordialmente Dr. Giovanni Piazza
[#16] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Cortesissimi dottori oggi mi hanno fatto rx toracico, elettrocardiogramma, emocromo, analisi di tutti i possibili virus,complesso torch. Rx toracico non evidenzia nulla di anormale, l'emocromo ha tutto nella norma, cos'ì come l'elettrocardiogramma, mi hanno visitata per ben due volte e mi hanno chiesto se in questo tempo avessi avuto febbre, prurito, dimagrimento in modo eccessivo, astenia, ed ha tutte queste domande oviamente ho risposto di no, cioè mai di nessuna di queste situazione in questo periodo si è verficata. adesso aspetto l'esito delle analisi sopra descritte e domani mi dovranno fare l'esame scusate se sbaglio il termine sistema linfocitario. grazie delle risposte che tempestivamente mi state scrivendo mi siete veramente di grosso aiuto in questo mio delicato periodo.
[#17] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Gentili Dottori, oggi mi hanno fatto una piccola visita otorinolaringoiatrica, ho parlato con il dottore che mi ha detto che fino adesso sembrerebbe di origine infiammatoria, anche se ancora mancano altri esami ed anche corregetemi, ma non so se dico la cosa giusta, se c'è una situazione inversa, parliamo sempre di emocromo, credo che si riferisca ai linfociti che sono un pochino bassi mi ha detto, mi ha detto che potrebbe appunto trattarsi di qualche infiammaziione di origine virale, anche se quelle che fino ad ora gli sono arrivate alcuni dei test fatti non c'è virus, mi ha anche detto che c'è un ragazzo che ha questa situazione inversa molto di pù della mia ma che a lui è stato trovato il citovirus, secondo voi c'è da preoccuparsi di questa situazione, domani mi appresterò a fare urinocultura e striscio emocromo scusate sempre per i termini ma non li ricordo, poi mi ha detto che andava a parlare con l'oncologa per chiedere un consiglio forse per asportare qualhe linfonodo credo... nell'attesa di una vostra risposta vi saluto ringraziandovi.
[#18] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
gentili dottori scusate se ancora vi disturbo ma secondo voi visto che molti di voi tra le cause dicono che c'è più di una probabilità che siano i denti, perchè l'ecografdista alla mia domanda mi ha detto che questa ipotesi e da scartare? perchè ci dovevono essere l'infonodi sotto la mascella che invece come potete leggere dall'ecografia non c'è? ed un'altra cosa è possibile che dopo quasi due anni, ammesso che la malattia vada ad aumentare progressivamente io non ho sintomi quali febbre, astenia, dimagrimento, prurito etc... secondo voi dopo tutto questo tempo non doveva uscire qualche altro sintomo oltre a quello dell'aumento dei linfonodi?
[#19] dopo  
Dr. Luigino Bellizzi
24% attività
4% attualità
0% socialità
SAPRI (SA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
GENTILE UTENTE
CREDO CHE LA RISPOSTA AL PROBLEMA, ALLA FINE LO HA DATO DA SOLO,PENSO CHE DUE ANNI SONO PIU'CHE SUFFICIENTI ALLA COMPARSA DI ALTRI SINTOMI.
CORDIALI SALUTI
[#20] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Egr. Dottori. oggi mi hanno dato i risultati di altre analisi, tutta la situazione virus risulta negativa, così come reumatest, lo striscio dell'emocromo è risultato buono, poi mi hanno fatto fibrolaringoscopia (dove hanno trovato un picolissimo polipetto ad una narice e presenza di muco alla gola o laringe, adesso non so di preciso, dopo ho fatto una ecografial alla parte alta dell'addome, dove tutto è risultatno nella norma, tranne la presenza di due piccoli cisti ed un piccolo angioma, però devo essere sincera non so se ce li avevo da molto tempo, perchè non ho mai fatto un eco all'addome, mi ha visitato anche l'ematologo che ha guardato le analisi, controllato la linfoadenomegalia cervicale dx, mi ha detto che effettuvamente si sente come un pacchetto, ma mi ha detto che potrebbe anche trattarsi di un ascesso, poi mi ha chiesto se avevo dei sintomi che come già voi Ben sapete non ho, mi ha controllato sotto le ascelle facendomi spingere contro la sua mano, per controllare se c'erano altri linfonodi che non ha riscontrato, poi alla fine mi ha detto che per sapere la natura di questo pseudo pacchetto di lindonodi ne dobbiamo asportare uno, adesso le domande che vi pongo sono: Le cisti e l'angioma del fegato devono destare preoccupazioni? da sintomi? ci può essere un collegamento con i linfonodi? l'altra domanda che vi pongo è questa visto che ancora non si è riuscito a capire come mai questo pacchetto è veramente utile asportarne uno per analizzarlo? non è che svegliamo il can che dorme? ed infine dopo rx toracico, esami specifici del sangue, esami dei principali virus, ecografia,fibrolaringoscopia, visita otorino laringoiatrica, visita ematologica è possibile che ancora siamo nel buoi più totale? alla mia domanda è qualcosa di grave mi rispondono non si sà bisogna vedere l'insieme, ma quale insieme... ho fatto tre giorni di visite analisi eco ed altro.... ringrazio e saluto già da adesso a chi sarà così cortese e pasiente nel rispondermi.
[#21] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Egr. Dottori oggi ho finito tutte le analisi e le visite, l'ultima fatta è stata fatta dall'oncologo che ha guardato le varie analisi e visite, ha dato un'occhiata al pacchetto di linfonodi posti come ben sapete sul lato laterocervicale dx, e mi ha confermato che bisogna prelevare un linfonodo per analizzarlo, il problema è che mi chiedono di ricoverarmi, io non capisco il perchè visto che sulle consultazioni che sto seguendo e le indicazioni che voi professori mi state dando si può fare facilmente in day hospital. secondo voi chi è più adatto a fare questa asportazione?
Grazie ed a presto
[#22] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Gentili dottori sto seguendo una cura antibiotica e antinfiammatoria per 7 giorni in più ho iniziato a farmi togliere le 8 radici che avevo nella bocca tutto questo dopo una visita di un oncologo.Vi volevo chiedere secondo voi se la causa sono i denti ci può essere una remissione totale del pacchetto linfonodale laterocervicale superiore dx, oppure ci vuole del tempo oc'è il rischio che rimane così visto il tempo che è trascorso? un'ultima il polipo nella narice del naso che mi ha trovato l'otorino può essere causa di questo pacchetto?
[#23] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Signori Dottori mi dovete scusare se vi sto assillando vi volevo solo fare una domanda, come ho precednetemente scritto sto tirando via le radici dentarie che avevo da diversi anni e nello stesso tempo sto facendo una cura di antibiotici ed antinfiammatori, la cosa che sto notanto (spero sia positiva) è che c'è una modesta riduzione della parte interessata dal pacchetto linfonodale secondo voi è un fatto positivo?
[#24] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Egr. Dottori mi sono fatta la copia della cartella clinica con tutte le analisi e le visite specialistiche che ho effettuato in 3 giorni di ricovero, in più vi dico quello che è risultato dalla tac addominale sup. ed inf. con e senza mdc.

Innaro teresa 18167
Ecco la mia cartella clinica con le analisi e le isite effettuate


Diagnodi principale linfoadenopatia laterocervicale dx di n.d.d.

esami:
beta2microglubina 1.32;
LDH 271 u/l
monotest
igm negativo
brucella negativo
salmonella paratyphi a negativo
salmonella typhi (ant. H) negativo
salmonella typhi )ant. o) negativo
reumatest 10.30
t.a.s. 110
p.c.r. 3.19

Sieroproteine
albumina 50.64
alfa1 2.13
alfa2 6.72
trf(4-10%) 9.47
c3(2-6%) 5.44
gamma 25.60
beta 14.91
___________________________________
gluc 93
urea 13
crejc 0.6
bil-t 1.0
na 139
k 4.3
ca 8.0
ferro 78
chol 208
trigl 72
got 13
gpt 11
ggt 8
alp2l 46
ua 2.3
_____________________________________________
giorno 13/09/2006
wbc 3.6
ne% 67.7
li% 22.5
mo% 7.7
eo% 1.5
ba% 0.6
ne# 2.4
li# 0.8
mono# 0.3
eo# 0.1
ba# 0.6
rbc 3.99
hgb 11.4
hct 33.3
mcv 83.2
mch 28.5
mchc 34.2
rdw 13.4
plt 143
mpv 9.8
_____________________________________________
v.e.s. prima ora 10
_____________________________________________
citomegalovirus
igg>250.0
igm negativo
toxoplasmosi
igg 0.5
igm negativo
Ubella
igg 11.7
igm negativo
t.p.h.a. negativo
hiv-1/hiv-2 negativo
_________________________________________
inversione del rapporto cd4/cd8 %ratio abs cnt
cd3+cd4+cd8+%oflymphs(cd3+cd4+cd8+/cd45+) 2 (cells/
cd3+cd4+cd8+% abs cnt 19
limphocyte (cd45+) abs cnt* 1273

lymphosum 97.5
cd3% lymph difference 2
cd3 abs cnt range 917-923
t helper7suppressor ratio 0.86
__________________________________________________________
esame urine
chimico/fisico
ph 6.5 - esterasi leucocitaria 100n°/ul - nitriti assenti - proteine 25mg/dl - glucosio assente - chetoni assenti - urobilinogeno <1mg/dl - bilirubina assente - emoglobina 25 eri/ul - peso specifico 1.027- aspetto limpido - colore ambra-
esame citofluorumetrico
emazie 24 - leucociti 224 - spore - 24 - cellule epitali 74 - cristalli 75 - batteri 8490
_____/_________________________________________________________________________________________
esame rinofibrolaringoscopica
presenza di formazione d'aspetto poliforme ostruente la parte posteriore della fossa nasale di dx, rinofaringe libera con mucose con aspetto flogistico, corde vocali mobili.
_________________________________________________________________________________________________
ecografia addome
fegato normale per sede,forma, dimensioni ed ecostruttura con due formazioni cistiche semplici di mm10 e mm19 rispettivamente la 4 e 7 seg e due lesioni solide una isoecogenea al 3 seg di mm16 ed una di mm 34 iso-ipoecogena al 2 seg di non univoca interpretazione(angiomi, secondarismi?) da valutare con t.c. com mdc- normali le strutture vascolari e biliari, normale il calibro della vena porta e della via biliare principale, colecisti distesa a pareti regolari e contenuto ecoprivo. pancreas e reni: assenza di alterazioni morfo-volumetriche ed ecostrutturali. milza lievemente ai limiti superiori della norma di circa 13 cm, omogenea.
_______________________________________________________________________________________________________
Tora rx non evidenza di alterazioni pleuro-parenchimali e cardio vascolari radiologicamente accertabili.
_______________________________________________________________________________________________________Ecc nella norma
_________________________________________________________________________________________________
urinocoltura positivo per miceti
________________________________________________________________________________________________
giorno 15/09/2006
wbc 3.1
ne% 50.3
li% 33.3/
mo% 12.2
eo% 3.6
ba% 0.6
ne# 1.5
li# 1.0
mono# 0.4
eo# 0.1
ba# 0.0
rbc 3.75
hgb 10.6
hct 31.2
mcv 83.0
mch 28.4
mchc 34.2
rdw 13.7
plt 133
mpv 10.2
allo striscio periferico allo stato attuale non vi sono alterazioni nucleo cito(inc) a carico della (inc) bianca, si consiglia ricontrollo.

Tac effettuata venerdi 29/09/2006

addome sup. ed inf. con contrasto dall'esame risultano piccole cisti al fegato, un angioma sempre al fegato non si apprezzano linfoadenomegalie ne versamento peritoneale, c'è una piccola cisti ovarica, milza, surreni e reni nei limiti, ectasia della pelvi renale dx e dell'uretre lombare dx.

[#25] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Buonasera signori dottori, vi chiedo di scusarmi se vi disturbo, capisco che giustamente avete molti consulti ai quali rispondere, ma nonostante questo vi volevo chiedere se avevate due minuti da dedicarmi poichè ad integrazione del quadro clinico ho trascritto tutto quello che mi è stato fatto day hospytal risultati analisi, visite specialistiche e tac addominale... vi sarei molto grato se qualcuno di voi riuscisse a trovare un pò di tempo per consultarli.

Vi ringrazio di cuore

cordiali saluti
Teresa
[#26] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2006
Gentili Dottori e Professori, dopo tanto tempo e diverse peripezie mi hanno fatto la diagnosi, purtroppo mi hanno detto che ho un carcinoma al rinofaringe, vi volevo chiedere gentilmente delucidazioni su questo tipo di tumore, se c'è guarigione o sopravvivenza, le tecniche per un eventuale cura e centri specializzati......... porto a vostra conoscenza che mi hanno tolto credo un polipo dalla narice dx, mi hanno fatto la biopzia della zona rinofaringea (anche se ancora non mi hanno dato con precisione il tipo, lo stadio e l'istologico) mi hanno anche asportato completamente il pacchetto linfonodale a dx....

Vi sono molto grata se qualcuno di voi è così gentile di spiegarmi qualcosina su questa patologia.... Ho paura.............