Utente 107XXX

Richiesta dell'
Utente 95571
Egr. dottori
Ho 31 anni è volevo chiedervi un consiglio.
Circa 4 mesi fà ho fatto una gastroscopia dove risultava una esofagite da reflusso e una duodenite con helic. pilory assente da lì ho iniziato una cura prima con prodotti omeopatici come il Noremifa (3 volte die) e con il Debridat dopo continuando sempre ad avere dolori ho iniziato a prendere l'Omeprazolo. E' da circa 4 mesi che seguo questa cura con risultati buoni solo che mi è capitato una cosa strana: da circa 5 gg soffro di forti dolori all'addome, sono dolori di tipo oppressivo non bene marcati e che si evidenziano soprattutto in posizione supina; mentre quando mangio un pò di più sento come un gonfiore allo sotmaco come se esso mi stesse per scoppiare in più sento dei dolori forti e un senso di bruciore sotto l'ombellico + o - nella zona del bacino. Soffrendo anche di ansia ho dato la colpa a questa malattia anche perchè circa due mesi fà ho fatto un ecoaddome in cui non risultava nulla, le analisi del sangue risultano tutte nella norma quindi secondo voi può essere un dolore attribuito ad una pancreatite acuta? ha dimenticavo anche che qualche volta ho dolore trafittivo alla schiena alla fine delle costole verso sinistra
Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Premesso che i farmaci che ha indicato non sono omeopatici, i sintomi che riferisce possono essere compatibili con diverse patologie tra le quali somatizzazione d' ansia. Escluderei la pancreatite acuta che si presenta con un quadro ben piu' severo in genere.
Credo sia opportuno affidarsi al medico che la segue per un corretto inquadramento diagnostico. Auguri!

[#2] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La pancreatite acuta da una sintomatologia particolare e piuttosto evidente, che difficilmente viene scambiata con altre patologie, anche perche' le conseguenze possono essere anche piuttosto serie.
Ad ogni modo alcuni comuni valori del sangue (e in particolare amilasi e lipasi) possono indirizzare verso questa diagnosi. Viceversa lei scrive che i suoi valori sono normali...
Cordiali saluti