Utente 112XXX
Salve, ho 27 anni, premetto che prima di avere questi problemi il mio pene funzionava alla grande, avevo sempre voglia e il mio pene si eregeva al solo pensiero o guardando una bella ragazza, ma da un anno a questa parte ho avuto problemi d'erezione, che ad essere sincero ora sono diminuiti, ma i primi 4-5 mesi sono stato completamente impotente, ora riesco a masturbarmi con una buona erazione, ma so e sento che ancora non sono tornato come prima, per vari motivi: Mancano le erezioni mattutine (che prima erano puntuali e durature), Non si erege più con facilità come prima, Impiego molto ad eiaculare (prima dovevo trattenermi) e poi non so se ha qualche legame, ma ho come delle abbrasioni che prudono alla base del pene, sulla pelle tra i peli! Ho fatto, su consiglio medio, delle analisi, che riporto qui, sapreste dirmi se i valori che vedo alterati sono i complici? Posso curari e tornae come prima? Grazie!TIREOTROPINA (TSH) 1.73 uUI/ml val.di rif. da 0.2 a 4.0 (chemiluminescenza)- ORMONE LUTEINIZZANTE (LH) 2.6 mIU/ml val.di rif.uomo da 1.5 a 10 (chemilum.)- ORMONE FOLLICOLO STIMOLANTE (FSH) 2.1 mIU/ml val.di rif.uomo da 1 a 12 (chem.)-PROLATTINA 15ng/ml val.di rif.uomo da 1 a 12 (chemiluminescenza)- TESTOSTERONE 4.5 ng/ml val di rif.uomo da 2.5 a 8.5 (chemiluminecenza)- TESTOSTERONE LIBERO 12.5 pg/ml val di rif. da 6.7 a 54.7 (RIA)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

le prime valutazioni ormonali che ci invia con una prolattina leggermente mossa farebbero pensare che lei sta vivendo un periodo importante, impegnato, in sintesi, "stressato".

A questo punto consulti il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema, potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore, la ringrazio, avevo già letto l'articolo e le rispondo che, in quel periodo, a mio parere non penso che sia stato tanto stressato da causare un aumento della prolattina, perchè penso di sentirmi, a livello di umore, grossomodo come un'anno fa, quando i problemi erano molto evidenti, mentre oggi, riesco a raggiungere una'erezione dopo una stimolazione, ma voglio fidarmi di lei, e magari proverò direttamente a chiedere ad un Andrologo. Solo una cosa però, sa dirmi se esiste un farmaco per far normalizzare la prolattina o dipende solo dallo stress? E poi, pensa che tornerà a funzionare come prima? Perchè dopo quello che ho passato sono diventato molto meno sicuro con le ragazze, infatti non ho rapporti da 6 mesi circa!!!
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

le mi conferma, da quello che ci scrive, che si stanno scatenando problemi psicologici e relazionali che potrebbero fare perdurare ed aggravare il suo problema .

Prima di pensare a qualsiasi terapia , consulti in diretta, senza perdere altro tempo prezioso, un esperto andrologo.

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com