Utente 112XXX
Gentile Dottore,
sono una ragazza di 23 anni con la pelle chiara, il I maggio sono andata a sciare (3000 mt di quota) non usando protezioni solari, e sono tornata dalla giornata visibilmente arrossata (si, lo so, me la sono cercata). La sera stessa ho applicato una semplice crema idratante, e hanno cominciato ad apparire le prime bollicine sul viso. Il mattino successivo mi sono recata in farmacia e il farmacista mi ha consigliato una generica crema doposole. Il pomeriggio han cominciato ad apparire bolle sempre più grosse. Ho cosi messo una crema alla propoli, senza risultati apprezzabili. La sera ha cominciato a spurgare liquido giallo dalle bolle, e la pelle bruciava sempre più. Mi trovavo però molto distante dal pronto soccorso più vicino, cosi ho deciso di aspettare che guarisse, mettendo intanto una crema all'alohe che mi alleviava il bruciore.
Per i 3 risvegli successivi all'ustione mi son svegliata con il viso gonfio, con un gonfiore che si attenuava durante la giornata. Il giorno successivo allo "spurgo" delle bolle la pelle ha cominciato a seccare (nonostante applicassi l'alohe), e oggi ho la pelle completamente secca, con alcune macchie di pelle dura e di colore marrone chiaro in corrispondenza delle bolle (contorno labbra, naso, zigomi).
A questo punto avrei la possibilità di recarmi in un pronto soccorso, ma non so se oramai è tardi (è tutto secco, e mi sto semplicemente "spellando") o se si può fare ancora qualcosa (non vorrei far perdere tempo al pronto soccorso).

Ho paura che mi rimangano i segni, soprattutto in corrispondenza delle macchie scure, ho la pelle del viso molto liscia e chiara, e temo che rimangano delle macchie.
Spero possiate rispondermi quanto prima riguardo al da farsi: andare al pronto soccorso o posso anche attendere e andare da un dermatologo? (probabilmente fra qualche giorno?)
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
avrebbe dovuto andare subito dal medico, possibilmente dermatologo, per fargli valutare quella che parrebbe senz'altro una ustione di 2° grado, in zona "sensibile" come il viso.
Onde evitare problemi di cicatrizzazione e discromie, possibili, vada almeno ora!(e vuol dire al più presto)
Cordialità