Utente 657XXX
Buonasera,
vorrei sottoporvi il problema di mio marito sperando in un vostro aiuto.
Ha 42 anni, il suo lavoro, all'interno di un'azienda metalmeccanica, si svolge prevalentemente in piedi, girando per tutto il reparto, fa uso di scarpe antifortunistiche.
Da due anni ha delle macchie di colore marrone sulle caviglie, dopo una visita da un angiologo ha messo delle calze elastiche particolari gli è stato consigliato di camminare nell'acqua del mare in quanto aiutava molto la cancellazione di queste macchie.
La notte ha sempre prurito e caldo alle caviglie che al tatto sono bollenti.
Recentemente ha fatto un ECOCOLORDOPPLER VENOSO ARTI INFERIORI.
Ecco l'esito:
Circoli venosi profondi normalmente previ e comprimibili con modica incotinenza della sola femorale comune bilateralmente.
Safena interna di coscia e crosse s-f continenti bilateralmente.
Note di incontinenza significativa a DX e lieve a SX del tratto di gamba della safena interna.
Safena esterna normalmente continente bilateralmente, pur in presenza di ECTASIA con note di IPOTONIA dei tronco safenico esterno di DX.
Vi chiedo un vostro parere.
Ringrazio anticipatamente
Silvia

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA
sembrerebbe il quadro di una insufficienza venosa, ma altri dettagli rilevabili dall'esame clinico (visita) sarebbero necessari.
L'uso delle calze elastiche appropriate (non ci dice quali indossa al momento) ed eventualmente di farmaci cosiddetti "venotonici" potrebbe essere utile.
[#2] dopo  
Utente 657XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore la ringrazio molto per la sua risposta.
Fino ad una settimana fa mio marito ha preso un farmaco CAPILLAREMA 75 capsule rigide per 8 giorni, senza ottenerne però benefici.
Il problema è che adesso le macchie stanno aumentando molto e stanno scendendo dalla caviglia fino quasi alla pianta del piede. Inoltre persiste il dolore, il prurito ed una sensazione di fuoco che sente intorno alle caviglie quando finisce la giornata lavorativa. Anche con l'uso della scarpa antinfurtunistica le cose non migliorano.
Siamo molto preocupati di questa situazione. Può darci un suo parere su cosa possiamo fare oltre all'uso delle calze elastiche? (quelle che usa attualmente sono calze rigidissime e non le usa tutti i giorni).
La ringrazio molto.
Silvia
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
L'evolutività del quadro clinico impone una valutazione DAL VIVO, sotto la guida del suo Medico Curante e il coinvolgimento eventuale di competenze specialistiche: dermatologo, chirurgo vascolare.