Utente 112XXX
Gentile dottore,
sono un uomo di 51 anni(alt.175 peso 82). Ho effettuato un esame cardio-vascolare con il seguente esito:
Esame Obiettivo: Toni ritmici, pause 1ibere,non edemi declivi, non stasi polmonare. Non soffi vascolari ce periferici. PA 130/90 mmHg
ECG: Ritmo sinusale regolare. FC 69 bpm.
Ecocardiogramma:
Bulbo aortico 3.81
Onda E 0.80
Onda A 0.78
E/A 1.03
Dec T 159.02
Dilatazione dell’aorta ascendente (4.44cm). Normali dimensioni endocavitarie e spessori parietali.
Apparati valvolari morfologicamente regolari. Assenza di rigurgiti valvolari emodinamicamente significativi.
Normale contrattilità regionale e globale.
Ecodoppler (TSA): IMT 0.06
Flow Mediate Dilution (FMD): 0.47 - 0.47 - 0.47 8
Esami di Laboratorio
Colesterolo Tot.: 229 (mg/dl); HDL: 36; LDL: 155,2; Trigliceridi: 189 (mg/dl);
Conclusioni Diagnostiche: Dilatazione aneurismatica aorta ascendente. Lieve iperlipemia mista.
Consigli: Ecocardiografia semestrale. Transesofagea. Dieta ipocalorica. Controllo periodico della pressione Arteriosa..

Ho smesso di fumare da più di un anno (20 sigarette al giorno). Da qualche mese avverto l'esigenze di fare respiri profondi e un senso di pesantezza nel petto (tipo attacchi di ansia). Ho fatto un esame di spirometria in cui è risultato tutto normale. Può questo essere un sintomo dell'aneurisma? Pratico footing e pesi a livello amatoriale con carichi non molto pesanti.
Poiché il medico mi ha detto che, a causa dell’aneurisma dell’aorta, nel tempo potrebbe essere necessario intervenire chirurgicamente, e considerando che questa notizia mi ha gettato nello sconforto, sarei felice di avere un vostro cortese parere e se la malattia può degenerare.
Può esserci una relazione tra la pressione arteriosa al limite e il fatto che masticavo spesso liquirizia?

Inoltre ci sono controindicazioni a continuare l’attività sportiva?
Grazie per il vostro contributo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,l'attività fisica va continuata;i consigli sui controlli sono corretti;la dilatazione c'è,ed è possibile che col tempo sia necessario intervenire,ma è difficile fare previsioni,a volte passa molto tempo e la progressione può essere lentissima;non si dia pena per il momento è una eventualità non certo immediata;mantenga il regime dietetico corretto e una adeguata attività sportiva senza esagerazioni;la pressione arteriosa è il parametro che va maggiormente considerato perchè incide in maniera importante sull'evoluzione della dilatazione;il consumo di liquirizia può far salire la pressione,ma per l'ipertensione esiste una predisposizione a prescindere.
Cordiali saluti
dr.Annoni
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio dottore per la sua risposta. Vorrei aggiungere una cosa. Sono stato ieri da un cardiochirugo il quale mi ha detto le stesse cose che ha scritto lei; in più mi ha consigliato di fare una TAC. Però mi ha sconsigliato di fare qualsiasi attività di sollevamento pesi anche se leggera. La corsa o un lavoro aerobico va bene. Il non poter fare più pesi mi provoca un senso di tristezza perchè questo tipo di attività oltre che piacermi molto mi rilassa psicologicamente. Grazie