Utente 524XXX
Buongiorno,
circa un paio di mesi fa ho iniziato ad avvertire dolori forti al polso destro, con notevole difficoltà a muovere il pollice. A distanza di un mese il dolore si è progressivamente attenuato ed ora è pressochè scomparso. Tuttavia, è visibile ad occhio nudo e palpabile una sorta di escrescenza dura sulla parte interna del polso, più o meno alla base del pollice. Preciso che assumo da un anno Tamoxifene 20mg/die e Decapetyl iniezione trimestrale in seguito a Tumore mammario di un anno e mezzo fa. Le cose possono essere collegate? Ho fatto una visita ortopedica in cui mi è stato diagnosticato Morbo De Quervain. Avrei bisogno di un Vostro parere, sono preoccupata.
GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Busa
24% attività
0% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Egr. Signora,
La sede del dolore e della residua tumefazione sono altamente suggestive della "Malattia di De Quervain". Voglio tranquillizzarla: trattasi di una infiammazione spesso tendente alla cronicizzazione delle guaine di due tendini del dorso del pollice. Nulla di correlabile alla patologia mammaria! Se il dolore è attualmente scomparso non occorre a mio avviso nessun trattamento.
Qualora, in seguito ad utilizzo del polso ed attività manuali, la patologia dolorosa dovesse ripresentarsi può essere utile programma di fisio-terapia assistita (ultrasuoni, idrogalvano-terpaia, ionoforesi ecc), terapia medica locale e generale (antiinfiammatori, infilatrazioni, mesoterapia) e, in qualche caso, il trattamento chirurgico.