Utente 184XXX
Salve, sono un ragazzo di 17 anni, e curiosando sul web ho potuto riscontrare che ho dei problemi di fimosi. Non mi sono ancora sottoposto a esami, ma intendo afrlo presto(anche perchè il problema di fimosi si somma ad un possibile problema di varicocele). Volevo dunque chiedere quali sono le conseguenze estitiche di questo intervento, nel senso, se dovrò sottopormi ad una circoncisione, la pate di pelle da tagliare, sarà visibile ad occhio nudo?
Vi ringrazio per le risposte e Vi saluto cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Utente,
mi sembra una decisione molto matura da parte tua quella di farti vedere da un Collega Andrologo.
Per quanto riguarda gli esiti estetici direi che che se l'intervento viene eseguito con una certa precisione la cicatrice sarà relativamente poco visibile. Certo è che se verrai sottoposto ad una circoncisione radicale (totale) il glande rimarrà sempre scoperto e quindi non sarà mai più come lo vedi adesso; se viceversa la circoncisione sara parziale allora è possibile che il glande rimanga ancora parzialmente coperto per cui non noterai grandissima differenza.

Un caro saluto
[#2] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Caro Paziente,
Il varicocele e la fimosi sono 2 problemi diversi, per il varicocele consiglio una diagnostica con color doppler inguino scrotale e spermiogramma, per la fimosi la circoncisione è lintervento di scelta totale o parziale che sia il glande sarà più evidente all'esterno esteticamente i risultati sono in mani esperte ottimi.
[#3] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile utente,
concordo con i colleghi per ciò che concerne l'approccio clinico al varicocele. Per quanto riguarda l'eventuale fimosi, ovviamente la valutazione chirurgica è indispensabile per stabilire l'indicazione ad operare o meno. Nel caso dell'intervento, se la cute prepuziale non è di cattiva qualità, io preferisco interventi più conservativi, come la plastica del prepuzio e frenulo, proprio perchè la "naturalezza" del risultato postoperatorio.
saluti
Dott. Bernardi Claudio
http://www.claudiobernardi.it
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
concordo con il dr battaglia
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
vista la sua giovane età e i problemi "andrologici" che presenta le consiglio in prima battuta di consultare ,se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia come le ragazze consultano regolarmente il loro ginecologo. Fatta questa valutazione clinica diretta sicuramente le verrà indicato cosa fare a livello diagnostico e terapeutico per meglio capire la sua situazione clinica (fimosi si , fimosi no, problemi legati al varicocele).
Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
innanzi tutto non ho capito se Lei èo maggiorenne oppure no.
Nel caso non lo fosse, le prime persone con cui dovrebbe parlare non sono i Medici ma i Suoi genitori, Lei autonomamente non può consultare proprio nessuno, nè Chirurgo e nè Andrologo.
Chiarito questo, ammesso che Lei abbia 18 anni (o che li compirà fra breve), mi sento di poterLa rassicurare.
Non esistono problemi estetici legati alla circoncisione di per sè, se l'intervento viene condotto in maniera corretta e non si presentano complicanze di nessun genere. Non esistono corconcisioni totali o parziali, la circoncisione quella è, ma esistono invece tecniche diverse che permettono o meno la conservazione di più o meno porzione di cute: ciò significa poter o meno ricoprire la testa del pene (glande) a riposo.
Entro certi limiti, io personalmente lascio al paziente la possibilità di scegliere se preferisce che il glande sia coperto o meno in fase di flaccidità. Ma entro certi limiti chiaro.
Il varicocele? Tutta un'altra storia...
Se Lei direttamente o se i Suoi genitori l'accompagneranno ad una visita, prima dal Medico di base e poi dallo Specialista che questi riterrà opportuno, potrà iniziare a chiarire anche questa patologia, fatto di fondamentale importanza per la Sua fertilità.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2006
Gentili dottori, innanzi tutto volevo ringraziarvi per le risposte che mi avete fornito, poi volevo chiarire il fatto che io sono consapevole che il varicocele sia un problema diverso da quello della fimosi, ma coglievo l'occasione di farmi visitare dal mio medico anche riguardo il problema dedlla fimosi dal momento che qualche settimana fa avevo avvertito dolori al testicolo sinistro.
Rivolgendomi al Prof. Martino, volevo specificare che i miei genitori sono già al corrente dei miei problemi, in quanto anche mio padre ha avuto problemi di varicocele in passato(rimozione di un testicolo) e quindi si tengono informati riguardo questo argomento.
Sempre riguardo alla risposta dedl Prof. Martino, volevo sapere in quali casi il glande può rimanere scoperto, anche perchè questo fatto è una delle mie maggiorni paure, perchè temo che il glande scoperto possa causarmi fastidio e dolore.
Vi comunico inoltre che ho fissato(dopo vari problemi) un'appuntamento con il mio medico e, sarò lieto di informarVi dell'esito della visità che effettuerò mercoledì.
In attesa della data della visita Vi porgo un sentito ringraziamento e Vi faccio i miei migliori saluti.
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
avere il glande scoperto sia in erzione, come ovvio, che a riposo non provoca chiaramente nessun dolore o problema. Pensi semplicemente a tutti i soggeti che appartengono a etnie che praticano la circoncisione per motivi religiosi... Naturalmente, dopo la circoncisione e se il glande è scoperto, per qualche giorno massimo due settimane, si potra avvertire una sensazione di fastidio, specia l contatto con la biancheria intima. Ma niente di insuperabile. Comunque assolutamente temporaneo.
Per decidere se si può o meno procedere ad una tecnica di intervento che preveda la ricopertura parziale del glande, è inidispensabile una visita clinica vera e non virtuale.
Ci tenga informati circa l'esito del prossimo controllo clinico.
Auguri affettuosi ancora ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#9] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2006
Gentili Dottori,
mercoledì pomeriggio ho effettuato la visita dal mio medico, e mi ha detto di fare un'ecografia al testicolo per il varicocele, e mi ha prenotato un'appuntamento dal chirurgo plastico per risolvere il problema della fimosi.
A risentirci dunque alla prossima visita medica che fisserò a breve, e sarò lieto di farVi sapere l'esito.
[#10] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
la fimoso la tratta chirurgicamente l'urologo
[#11] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la circoncisione è un intervento di Chirurgia Generale.
Ben venga l'indicazione ad un ultraspecialista Chirurgo come il Chirurgo Plastico.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#12] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Segua i consigli del suo medico curante. Auguri
Dott. Claudio Bernardi
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
cerchi di individuare il chirurgo che abbia anche competenze "funzionali" di tipo andro-urologiche.
Un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2006
Carissimi Dottori,
ieri mattina ho effettuato la visita androloga presso l'ospedale Fatebenefratelli di Milano. Il Dottore mi ha quindi fissato un'appunto per lintervento in data 22 novembre, dove oltre a operare sulla fimosi, opererà anche sul frenulo, in quanto questo è corto.
Mi ha anche comunicato che opererà tramite tecnica Z, che consente al pene di non rimanere scoperto.
A risentirci quindi fine ottobre quando effettuerò l'ecografia al testicolo.

Saluti
[#15] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ha agito nel modo migliore. Si sottoponga all'intervento di "plastica a zeta" del prepuzio che lo Specialista di Sua fiduica Le ha proposto. La scelta della tecnica chirurgica più idonea a risolvere una patologia dipende, non solo da quest'ultima come ovvio, ma anche dalle abitudini e dai convincimenti di che deve poi eseguire l'intervento.
Io limito l'impiego della "plastica a zeta" a precisi quadri patologici del prepuzio (esiti cicatriziali di traumi, ustioni, esiti flogistici, stenosi parziali), ma è un mio atteggiamento del tutto personale. Negli altri casi, eseguo il classico intervento di circoncisione che permette a sua volta la regolazione del prepuzio residuo in base alla situazione oggettiva ed in parte ai desdierata del paziente.
Attendo invece di consocere l'esito degli altri esami che Le sono stati consigliati: ma uno spermiogramma no???
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO

[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
a questo punto segua attentamente l'indicazione che le ha dato lo specialista da lei consultato . Noi dal sito , senza purtroppo una valutazione clinica diretta, possiamo scrivere e parlare delle nostre esperienze personali senza però poi esserle di molto aiuto nel concreto. Del resto la struttura ,privata ma convenzionata, come è la San Giuseppe , da lei scelta in Milano è una delle meglio organizzate ad affrontare queste problematiche androurologiche.
Un cordiale saluto.
[#17] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2006
Carissimi Dottori,
settimana scorso ho effettuato la visita(sempre presso l'ospedale Fatebene Fratelli di Milano) al testicolo, dove si è potuto constatare che il varicocele è presente in tutti e 2 i testicoli, ma è molto lieve. Non mi hanno consigliato nessun metodo e cura per evitare che questo 1° grado degeneri. A Vostro parere c'è qualcosa che devo o non devo fare?

Grazie anticipatamente per le Vostre risposte
[#18] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
sono sorpreso che debba chiederlo al Forum.
In ogni caso, assolutamente SI: un esame del liquido seminale. Indispensabile!
Ci terrei personalmente a conoscerne l'esito.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#19] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
sono sorpreso che debba chiederlo al Forum.
In ogni caso, assolutamente SI: un esame del liquido seminale. Indispensabile!
Ci terrei personalmente a conoscerne l'esito.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#20] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2006
Gentili dottori,
in data 14.12 ho effettuato l'intervento chirurgico per la rimozione della fimosi e l'allungamento del frenulo. Devo dire che mi aspettavo molto più dolore e fastidio, invece è stato ed è finora tutto tranquillo. Leggendo sempre sul forum ho potuto notare che le eprsone che vengono operato di fimosi si trovano un'altro problema da affrontare: quello dell'ipersensibilità del glande. in questi giorni ho potuto notare che mentre lavavo le zone con i punti e il glande, questo mi procurava fastidio al tatto con le dita. Da quello che ho letto questo può essere causato da un'altarezione della mucosa, in quanto il glande è stato tenuto coperto per tutto il mio periodo di vita! Come posso evitare questo fastidioso problema? Oltretutto volevo chiedervi dopo quanto potrò riprendere l'attività sessuale(dal momento della caduta dei punti o altro) e se ci sono problemi legati aalla fimosi che possono insorgere durante il periodo di guarigione o comunque durate tutto il mio periodo di attività sessuale. Vi ringrazio anticipatamente e Vi auguro una buona giornata
[#21] dopo  
Utente 184XXX

Iscritto dal 2006
Gentili dottori,
oramai i punti sono caduti, ma nell'ultima settimana, intorno ai punti(che sotto pelle sono ancora presenti) sono comparse delle chiazze bianche. Sapete percaso dirmi cosa sono? Inoltre volevo sapere come mai, quando tiro indietro la pelle, la parte destra del prepuzio mi tira. Questo problema prima non c'era, e adesso che sono stato operato compare. sapete dirmi cosa sia? grazie