Utente 112XXX
Salve, sono un ragazzo di 30 anni, da almeno 5 o 6 sul coccige, proprio dove iniziano i solchi e si congiungono i due glutei, ho cominciato ad avere delle screpolature della pelle, delle formazioni di pelle secca e ruvida come delle crosticine, credevo fossero dovute al sudore, alla zona particolarmente umida... d'estate poi, complice forse l'acqua di mare sparivano... ultimamente da un annetto ho preso il vizio di toccarle, senza pensarci e di grattarle fino a provocare leggero sanguinamento e irritazione. ora la lesione si è scurita da tanti mesi e non guarisce del tutto.
non ho mai avuto negli anni una cisti, una suppurazione, un'infezione, un dolore, nulla di nulla. ma ieri sono andato dal dermatologo per un'altra questionee mi ha detto che quella è probabilmente una fistola coccigea o altro di chirurgico...senza neanche toccarla o esaminarla.
io spero che si sia fatta fuorviare dall'irritazione creata dalla caduta della crosta che mi ero procurato grattando...
ma ora ho visto alcune cose su internet e sto temendo che abbia ragione.
puo' esistere un problema pilonidale o coccigeo tipo cisti, fistola etc senza sintomi da anni? senza evoluzione se non a livello epiteliale? a che tipo di specialista devo rivolgermi?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Mi sembra una descrizione un po' atipica per una cisti sacro-coccigea, ma puo' anche essere che il Dermatologo abbia una buona esperienza in merito e le abbia detto il vero... Merita senz'altro una Visita Chirurgica, ma forse potrebbe anche chiedere un consulto ad un altro Dermatologo, quanto meno per avere almeno un secondo parere in merito.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
ORZINUOVI (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
ecco il parere del dermatologo, in accordo a quanto giustamente anticipato dal collega dott.Spina.
Senza visita non si può affermare o escludere nulla, ma il dato sicuro è che la cisti pilonidale (seno pilonidale) è una cisti dermoide, che ,pur presente dalla nascita, si manifesta per fenomeni di "ritenzione" cioè per infezione secondaria con sviluppo di una fistola.
Di solito si nota una area in sede presacrale, nella linea mediana, eritematosa, desquamante, a volte con ipertricosi (peli)e se si è fortunati (in senso lato) si individua la fistola.
La visita e magari la ecografia dei tessuti molli da lòa certezza .
Direi che può essere, ma ribadisco la necessità della visita diretta.
Cordialità