Utente 434XXX
Buongiorno,

il mio problema è il seguente: ho notato in varie occasioni che, dopo 3 giorni consecutivi di rapporti con la mia ragazza (3 al giorno), ho un marcato calo nel "recupero": diventa quasi impossibile avere più di un rapporto al giorno.
In tali momenti, si presentano difficoltà nel mantenimento dell'erezione e di eiaculazione; quando questa avviene, il liquido seminale sembra "annacquato" (per carità, a occhio, nessun esame specifico).

Un farmacista mi aveva consigliato pastiglie di zinco (200 mg), ma mi sembra un rimedio un po' a caso (anche se, provato una volta, mi sembra abbia sortito benefici minimi).

Come condizioni generali, sono donatore AVIS (sempre tutto ok), non fumo, niente droghe/alcol e faccio molto sport (niente doping).

Avendo avuto in giovane età il varicocele, e non avendo termini di paragone precedenti in termini di "attività frequente", consigliate una visita presso un urologo/andrologo?

Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
quanto ci descrive ritengo non sia una patologia ma la normale risposta del suo organismo a una elevata frequenza sessuale. Il "calo nel recupero", per usare le sue parole, si fa sentire con gli anni; il picco di frequenza ottenibile lo si ha in età adolescenziale, poi si ha un lento ma progressivo incremento dei "tempi di recupero".
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

esiste un "tempo di latenza" che deve necessariamente passare dopo un a eiaculazione, per poter consentire un successivo fenomeno erettile.
Tale tempo tende ad allungarsi con il passare dell'età .
attenendomi agli "standard" medi non vedrei motivi di preoccupazione
magari cerchi di "lavorare" sulla durata e qualità dei rapporti più che sul numero
Cari saluti