Utente 112XXX
Illustrissimi Dottori,
da qualche mese accuso problemi di defic erettile. La mia vita (matrimoniale) sessuale non è mai stata particolarmente attiva, per intenderci sono "pigro" ma ora la situazione è diventata difficile. Il mio medico mi ha prescritto il viagra ma io vorrei, prima di arrivare ad assumere questo farmaco e quindi essere vincolato allo stesso, approfondire le motivazioni di questa situazione in cui mi trovo considerato anche che nel 2003 ho subito un mobbing e che ancora oggi, pur avendo cambiato lavoro vivo ancora una situazione di disagio e stress.
La cosa da fare subito, prima di rivolgersi ad un andrologo è quella di fare gli esami del sangue ma, quali oltre alla prolattina, testosterone, testosterone libero, colesterolo, glicemia trigliceridi e funzionalità epatica, renale e tiroidea?
Resto in attesa di suggerimenti che saranno certamente importanti per trovare la soluzione a quello che ora è diventato per me un grosso problema.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile lettore , faccia pure gli esami, ma tenga presente che lo stress e la depressione influiscono negativamente sulla sfera sessuale.Consulti un andrologo che saprà inquadrare il suo problema e dargli i giusti consigli.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Illustrissimo dottore,
la ringrazio per la risposta fornita.
Sono perfettamente consapevole del fatto che lo stress e la depressione influenzano in maniera negativa sull'attività sessuale ma, la mia intenzione è quella di approfondire se ci possono essere / sono anche problemi fisici. Vorrei presentarmi dall'andrologo già con qualcosa in mano così da poter percorrere poi ulteriori strade e non sentirmi dire che occorono esami del sangue e quant'altro.