Utente 112XXX
da una ecografia completa dell'addome si è avuta questa diagnosi: è presente unA dilatazione aneurismatica fusiforme dell'aorta addominale nel tratto pre-ombelicale estesa per 7 cm con diametro AP MAX DI CM 5,5 vorrei saperne di piu' e come intervenire nell'attesa quali regole seguire

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile signore,

le consiglio di farsi visitar da un chirurgo vascolare, se vuole consigliato eventualmente dal suo medico curante.

il suo aneurisma risulta essere suscettibile di trattamento chirurgico o mediante endoprotesi (non con un intervento chirurgo ma per via angioradiologica). questa decisione deve però essere attentamente valutata da uno specialista, preceduta certamente da uno studio angio tc.

non esistono delle regole da seguire, l'importante è controllare la pressione arteriosa (non ne fa menzione), cosa che credo lei già stia facendo.

cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio tantissimo per la sua pronta risposta ho gia fissato una visita chirurgica vascolare dalla dott.ssa Visentin per il gg. 11 maggio abbiamo anche eseguito delle analisi del sangue abbastanza nella norma a parte il colesterolo totale che ha un valore di 218 denotando un minimo di ipertensione rilevato dal medico di base anche il PSA è nella norma. ancora grazie
[#3] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
la ringrazio in anticipo se volesse tenermi aggiornato.

sta facendo la cosa giusta e nei tempi corretti.
in bocca al lupo

cordiali saluti

[#4] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
sara' mia premura farle avere notizie la ringrazio tantissimo per la sua serietà,professionalità e sensibilità dote assai rara oggi giorno da trovare in un medico la ringrazio infinitamente
[#5] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
come sappiamo tutti, esistono ingegneri buoni e meno buoni, così come avvocati, architetti, medici, in fondo siamo tutti persone laureate o non. non credo che abbia importanza la laurea ma quello che possiamo mettere in campo al di là di quello che ci hanno insegnato. alcune qualità se sono assenti nessuna laurea potrà mai compensarle.

la ringrazio per le sue parole e rimango in attesa
[#6] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
grazie non mancherò