Utente 112XXX
Gentili dottori, ho 30 anni e da circa 15 giorni mi sono accorto di avere difficoltà nel raggiungere e mantenere l'erezione del pene. Durante gli ultimi due rapporti sessuali nel cambiare posizione il pene tende ad afflosciarsi. Ho difficoltà nella masturbazione che si conclude a fatica (con pene poco rigido) con un'eiaculazione priva di getto e con dello sperma densissimo e bianchissimo, non ho neanche più l'erezione del mattino per andare in bagno. Specifico che ho molte fantasie sessuali e che i generale mi basta un abbraccio per avere un'erezione. Inoltre non fumo, non bevo e non ho particolari stress.Non ho nessun dolore a livello dei genitali tantomeno della prostata, urino regolarmente e senza odori strani.
In questo momento mi trovo fuori Regione e farò rientro a casa tra circa 20 giorni. Mi potete consigliare che tipo di accertamenti clinici posso già fare, esami del sangue...sperma, in modo che al mio rientro non perdo tempo e porto tutto allo specialista?
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' andrologia ha fatto l' impossibile per liberarsi di barocchismi diagnostici, puntando tutto sul rapporto medico paziente, poichè tutti gli esami sono alterati da stato emotivo che va valutato mediante visita. Attenda di tornare a casa che 20 gg. sono pochi e faccia sapre.
[#2] dopo  
Utente 112XXX

Iscritto dal 2009
Va bene, pensavo che se ci fosse un'infezione in circolo fosse meglio intervenire il prima possibile . Faro' le cose con calma, grazie del consiglio.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia sapere se vuole.