Utente 112XXX
Salve
Sono un ragazzo di 21 anni e mezzo. Qualche settimana fa mentre guidavo ho avvertito uno strappo fortissimo tra il lato sinistro del braccio e il petto all'altezza del cuore, strappo che mi ha causato dolore per alcuni minuti per poi scomparire definitivamente.(Assolutamente non causato dal modo di guidare in quanto tevevo il volante fermo alle 10.10) Qualche giorno dopo mentre lavoravo ho iniziato a riavere lo stesso dolore ma senza nessuno strappo. Il dolore ha iniziato a persistere per circa 1 ora così ho deciso di recarmi al pronto soccorso dove mi hanno fatto un elettrocardiogramma con risultati positivi a parte una leggera tachigardia dovuta allo spavento. Mi hanno assicurato che non è il cuore visto che il dolore è sempre partito da lì. Non convinto e sotto consiglio del medico curante ho fatto un ecocardiogramma e un nuovo elettrocardiogramma risultati positivi. Per circa una settimana non ho avuto più nulla ma adesso da circa 5 giorni avverto un brivido al petto all'altezza del cuore soprattutto nelle ore serali quando mi siedo in poltrona o vado a dormire. Se poggio la mano al cuore non avverto nulla e pure mente scrivo questo avverto questo "brivido". Voglio aggiungere che da bambimo all'età di 8, 9 anni hoavuto un'ablazione al cuore per un Wolf Parkinson White al San Raffaele di Milano. Adesso sono guarito e mi controllo ogni anno e pure gli ultimi controlli fatti per questo problema non sono dovuti a questo. Sono preoccupato per questo mio strano sintomo. Che potrei fare? Non so che fare. Da chi specialista potrei recami? Un cardiologo? Può essere un sintomo di infarto, ictus? Non so più che pensare.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la negatività degli esami cardiologici cui si è sottoposto, associato alla sintomatologia atipica da lei riferita, sembra escludere problemi di natura cardiologica, molto probabilmente trattasi di un semplice stato ansioso. Tuttavia, visto la sua pregressa aritmia, le consiglierei di effettuare comunque un test da sforzo.
Saluti