Utente 890XXX
gentili medici, avevo già chiesto un consulto con Vs gentile risposta ma senza riscontri da parte di mio marito, ora pero' devo trovare il modo di convincerlo/obbligarlo a farsi vedere da un medico...
almeno x rispetto nei miei confronti.
Vi indico il problema:
da un anno, saltuariamente, tipo ogni 2 mesi, mio marito ha perdite gialle e maleodoranti dal pene...
ovvio che ogni volta che gli dico di farsi vedere lui svia il discorso, non ha tempo...in 2 giorni si risolve tutto senza prendere nulla ecc...

In effetti il disturbo si presenta ogni volta x un paio di gg al massimo poi (sembra) si risolve senza farmaci, quindi nessuna perdita, nessun disturbo fino al prossimo episodio...
Il problema che preme di più a me è che sono all'ottavo mese di gravidanza , non avendo limitazioni a rapporti in questi mesi non ci siamo astenuti
e se mi ha passato qualcosa? anche l'infezione più stupida...sarebbe un problema al momento del parto.
leggo che le infezioni "importanti" (quelle a trasmissione sessuale per intenderci) vengono un tot di giorni dopo il contagio e se non le curi con farmaci non passano...invece lui questa situazione la subisce sporadicamente e per un paio di giorni appunto...
lui sostiene che sono semplici irritazioni passeggere, ma a questo punto, non volendo fare lui degli accertamenti probabilmente in vista del parto farò delle analisi io, ma dove orientarmi?
Questi sintomi sono da ricercare solo in un'infezione da gonorrea o clamidia come ho letto in vari siti o qualcosa di diverso?
questa sintomatologia sono collegabili a quali disturbi dell'apparato genitale maschile, sapendo questo magari posso metterlo difronte ai rischi che puo' far correre al bambino che aspettiamo.

intanto ringrazio per l'attenzione.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
protegga i rapporti e si faccia controllare da ginecologo che quella sembra sintomatologia legata ad ionfiammazione uretrale e se si infetta il canale del parto son dolori. Poi, considerato che le ho già risposto in tal senso, mi permetto quando segue: prenda il marito per le orecchie e lo trascini da collega ad ogni costo. Una infiammazione croinicizzato provoca restringimento dell' uretra, e se succede son guai, ma guai grossi.
[#2] dopo  
Utente 890XXX

Iscritto dal 2008
intanto la ringrazio per la sua velocissima risposta, ricordo anche la precedente, ma non sono riuscita a risalire a quel post...come vede il problema si è riproposto dopo appunto qualche mese...
so che su certe cose non si puo' mai mettere la mano su fuoco, ma quindi lei mi conferma che questo problema non necessariamente è collegato ad una malattia venerea?...

Anche se, mi permetta la confidenza, io e mio marito abbiamo avuto un periodo di separazione, quindi non è un possibile tradimento che mi preoccupa, ma sostanzialmente la salute sua e ovviamente del bambino che stas per nascere... come scrivevo sopra, ero disposta io a fare accertamenti a riguardo se la possibilità fosse solo una malattia venerea...
comunque ne parlerò anche con il mio ginecologo.

ancora cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
è possibile sospettare una malattia sessualmente trasmmessa. Scusi la franchezza, ma qua biosogna correre, anzi volare ai ripari. Eccole il suo post.
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=62556
[#4] dopo  
Utente 890XXX

Iscritto dal 2008
Dopo due giorni che non ci parliamo ecco l'epilogo:
dice che andrà a farsi vedere (vedremo quando) e, leggendo quello che le ho scritto e le sue risposte, dice che ci sono delle inesattezze nella mia versione:
Le volte che capita questo problema il liquido che esce non è giallo maleodorante, ma chiaro e filamentoso, solo dopo essersi depositato sullo slip diventa giallo (e, aggiungo, nella macchia si vede un puntino di sangue)
io per tranquillità farò degli accertamenti, di solito prima del parto viene consigliato un tampone,vedrò con il ginecologo se è sufficiente.
la ringrazio nuovamente per il suo interessamento.

Buona domenica.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
mi vanto di non avere nessuna specialità in urologia nè in andrologia, sono specialista in chiruirgia generale, po mi son trovato a fare dell' altro: questo appunto. Da buon chirurgo generale distinguo la patologia in urgente e non urgente. Questa è urgente: gambe in spalla e da collega, avanti marsch: bianche, gialle, verdi ce4lesdti turchine o pois che siano le perdite.