Utente 113XXX
Sono il papa' di 1 bimbo di 4 anni al quale 8 mesi fa e' stata diagnosticata una tromboflebite superficiale al braccio sx (proprio nel punto di giunzione tra l'avambraccio ed il bicipite), sono stati fatti vari cicli di eparina ed un completo screening per la trombofilia ma tutto e' risultato negativo ( e' stato seguito dal Dott. Marietta del Policlinico di Modena). Durante l'inverno e' andato tutto bene, ma un paio di settimane fa, il braccio si e' gonfiato nello stesso punto. All' ospedale, dopo 1 ecodoppler fatto da 1 dei chirurghi vascolare che aveva diagnosticato la tromboflebite, ci ha comunicato che non era la vena, ma sembrava che ci fosse li, di fianco alla vena occlusa, un linfonodo infiammato, e ci ha consigliato di portarlo in pediatria a Bologna. E' entrato in ospedale, ha fatto altre ecografie, anche all addome e raggi in tutto il corpo, cranio compreso. Adesso stiamo aspettando perche' venerdi prossimo dovra' fare 1 risonanza magnetica, poi speriamo che almeno ci diano 1 diagnosi, perche' al momento non si sono pronunciati. L'unica cosa che ci hanno detto e' che pensano dsia qualcosa legato ai capillari.Si e' formata, a 4-5 cm da dove la vena e' occlusa dal trombo, una "pallina" delle dimensioni di 1 ciliegia, che all inizio faceva male, adesso invece sembra che non lamenti piu' dolore.
Questa pallina puo' essere 1 conseguenza (vista la vicinanza) della tromboflebite? Ervamo in lista d'attesa per l'asportazione della vena trombotizzata, ma poi non ci chiamarono perche' speravano che tutto si risolvesse da solo, invece adesso sembra che stia succedendo qualcosa di diverso.
Vorrei sapere le varie ipotesi su cosa potrebbe essere, visto che per ora nessuno si e' sbilanciato, e se una rimozione chirurgica, sia della vena occlusa che di questa massa (per eventuale biopsia) sono consigliabili.

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile signore,

come potrà capire il mezzo che stiamo utilizzando è estremamente limitato (computer internet), per poter dare pareri e giudizi così delicati.
la pallina potrebbe essere il punto in cui si è verificata l'infiammazione iniziale della vena, o viceversa il linfonodo infiammato che ha determinato l'occlusione e la successiva infezione della vena del braccio. ritengo opportuno che seguiate le indicazioni dei medici che hanno in cura il vostro bambino, un ulteriore supporto potrebbe essere quello di postare in area pediatrica il problema

in bocca al lupo

cordiali saluti