Utente 113XXX
Buongiorno,
scrivo perchè da qualche settimana ho un problema che sta iniziando a darmi delle preoccupazioni.
Avverto un sendo si oppressione al petto, tra i due seni, accompagnato (non sempre) da dolore. Il dolore da l'impressione di qualcosa che "stringe". Contemporaneamente avverto la sensazione di non respirare bene.
Premetto che questa sensazione di dispnea l'ho già da parecchio tempo, da un paio di anni a questa parte sembra abbia sviluppato una sintomatologia allergica legata ad i pollini, anche se i test fatti hanno dato esito negativo (il medico mi ha spiagato la cosa dicendo che probabilmente non sono ancora sensitizzata). Sta di fatto che da un paio di anni appunto, oltre alla classica rinite con lacrimazione e bruciore agli occhi, avverto anche dei periodi in cui la costrizione toracica si fa intensa e il respiro è faticoso.
Ho anche sofferto e soffro di mal di stomaco...
Ora non so dove collocare questo disturbo recente.
La notte è particolarmente difficile perchè una volta distesa tutto peggiora.
Ho notato anche una fatica cresciente se faccio attività all'aperto come camminiare: dopo un po' mi devo fermare perchè la costrizione e la dispnea diventano forti.
Vorrei un parere prima di parlarne con il mio medico.
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la natura della sua dispnea potrebbe paradossalmente avere origine dal suo stomaco! In effetti i suoi disturbi, accentuati con il decubito supino, sembrerebbero appartenere più ad un ernia jatale a cui si associerebbe un reflusso gastro-esofageo. Utile a mio avviso procedere ad una gastroscopia oltre che ad una visita generale cui a breve si sottoporrà.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta.
In effetti prendendo del lansox (lansoprazolo) che avevo in casa i disturbi sono molto diminuiti e ora va meglio.
Seguirò senz'altro i suoi consigli.
Buona giornata.