Utente 113XXX
salve, sono un giovane di 22 anni e vorrei capire se la risoluzione del mio problema può o meno essere la circoncisione, la quale ultimamente grazie ad amici ho iniziato a capire e valutare. il problema è questo: quando il mio pene non è in erezione la pelle attorno ad esso(il glande) scende e scorre normalmente senza impedimenti, fastidi e difficoltà varie, ma quando invece è in erezione, faccio difficoltà a scoprire completamente il glande, perchè la pelle attorno ad esso si tesa e sembra perdere lubrificazione, in ogni caso, anche sforzandomi riesco a farla scendere complentamente scoprendo del tutto il glande ma sento una sorta di fastidio, e cioè una specie di bruciore lieve, alla base del glande, dove la pelle di cui sopra si è raccolta per scoprire il glande, sembra quasi inoltre che si stringa attorno alla base del glande, il fatto non mi causa dolori e/o impedimenti particolari, solo un lieve bruciore ed una altrettanto lieve sensazione di pressione attorno alla base del glande dovuta forse, credo io, al fatto che la pelle tenda anche se leggermente a strozzare il glande. Vi chiedo allora se questi sintomi possano in ogni caso essere risolti con interventi chirurgici, e se si quali? non ci sono esercizi che posso fare per rendere più elestica la pelle attorno al glande ed evitare che si tesi e si stringa attorno alla base? è un fatto da poter trascurare in quanto non mi provoca particolari fastidi, o è meglio sempre e comunque risolverlo chirurgicamente? bene visto che sto entrando in paranoia per questo fatto spero in una rapida e cordiale risposta...grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
da quanto ci descrive:
-non vi sono gli estremi per l'obbligatorietà all'intervento, è lei che decide se ha un fastidio di grado tale da essere risolto;
-teoricamente in alcuni casi gli esercizi di autostretching potrebbero migliorare/risolvere la situazione, ma il singolo caso va valutato in ambito specialistico,
-la circoncisione sarebbe un intervento risolutivo.