Utente 113XXX
Gentilissimi Dottori, ho 25 anni e soffro di idrosadenite ascellare da tre anni (estate 2006). Assumo la pillola Fedra dal 2005. All'inizio è comparsa come una "pallina dura" nell'ascella destra, poi si è ingrossata e arrossata, diventando molto dolorosa nei movimenti e al tatto. Ne sono comparse piano piano molte altre, ma non tutte dolorose all'inizio. Il mio medico di famiglia mi ha prescritto degli antibiotici ed il fenomeno si è concluso lì. Ho iniziato a non utilizzare più profumi, deodoranti, roll-on e nemmeno cerette e creme depilatorie. L'anno successivo, sempre nella stagione estiva, si è ripresentato il problema e un altro medico mi ha diagnosticato l'idrosadenite ascellare subacuta e prescritto antibiotici (Klacid 1/die x 7gg) e la mupirocina (Mupiskin 2% unguento), senza però nessun effetto.
Il fenomeno infatti è continuato e si è ripresentato anche nell'ascella sinistra fino ad oggi, con la "quiete" nel periodo invernale e innumerevoli idrosadeniti dalla primavera all'autunno. Soltanto durante un viaggio in Thailandia, dove non avevo modo di assumere antibiotici quando si è presentato il fenomeno, l'ascesso si è aperto all'esterno emettendo materiale purulento. Tutte le altre volte invece l'infiammazione è durata anche 30 giorni per poi divenire meno arrossata ma senza che mai le "cisti" scomparissero.
A ottobre 2008 un altro dermatologo mi ha sempre diagnosticato idrosadenite ascellare e prescritto antibiotico con amoxicillina e acido clavulanico (3/die per 7gg), la retapamulina (Altargo unguento, 2/die) e per la doccia il detergente con antibatterico (Dermoxyl).Come mantenimento nelle fasi non acute mi ha prescritto una crema al perossido di idrogeno (Crystacide), 1volta al giorno.Fino a pochi giorni fa sembrava tutto risolto, e invece nell'ascella destra ho nuovamente un ascesso. Negli ultimi episodi purtroppo queste ghiandole sudoripare infiammate non sono più singole ma sembrano agglomerate tra loro in entrambe le ascelle. Pochi giorni fa il medico che mi ha prescritto gli antibiotici mi ha detto che la depilazione con il rasoio è da evitare, mentre è preferibile una crema depilatoria...ma gli altri medici mi avevano sempre detto il contrario!Cosa posso usare allora per la depilazione? Inoltre, come cura vanno bene la Amoxicillina e Acido Clavulanico, in contemporanea alla Retapamulina? E' utile fare degli impacchi con Ictammolo unguento? Ho infine un grande dubbio: è vero che spesso questi fenomeni peggiorano dopo una gravidanza?Grazie della Vs gentilissima attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Cara signora,
l'idrosadenite , se non si riesce a controllare per via medica, tende a ripetersi e ad andare in peggioramento fino all'inevitabile epilogo chirurgico. Ne ho operate tante con ottimo risultato, perchè è assurdo stare tutta la vita a fare cicli antibiotici che non risolvono. Si fa passare l'infiammazione e si asportano, sic et simpliciter.
Questo è quanto

Cari saluti

Mocci