Utente 489XXX
Salve; ho subito nel dicembre 1993, dunque più di quindici anni fa, un intervento di resezione mandibolare e di Lefort1 alla mascella superiore, con l'inserimento di una placchetta di titanio per allargare il palato e rimediare a una malocclusione.
Il vistoso gonfiore al volto dopo l'intervento è regredito nel giro di qualche settimana, tranne in due aree ai lati del naso che sono rimaste un po' gonfie. Ora che ho 45 anni e che il solco nasolabiale si fa un po' più evidente, questo gonfiore lo va ad accentuare ulteriormente. Vorrei chiedervi: è possibile che si tratti ancora di gonfiore a distanza di tanto? Si può intervenire in qualche maniera? E, ancora: è normale che a tutt'oggi abbia perennemente una sgradevole sensazione che non so definire, come di "non tonicità" dell'interno del labbro superiore che sento come inerte e "adagiato" sui denti retrostanti?
Grazie mille per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
dopo interventi quale quello che Lei descrive può essere anche normale un'alterazione della sensibilità ed una sensazione di gonfiore, talora soggettiva e data da una nuova posizione delle strutture dento-scheletriche.
E' tuttavia impossibile fornire un parere in assenza di documentazione clinica, e di una visita specialistica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Gentile utente, mi associo a quanto detto dal collega.
Deve eseguire qualche accertamento, inizialmente anche radiologico, e una visita specialistica.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dr Miotti, grazie per la risposta. Il gonfiore in realtà non è una mia sensazione, io non lo avverto, è solo visibile: in pratica, ai lati del naso e delle labbra ci sono due zone simmetriche, larghe 2 cm circa, più rilevate, che digradano verso l'esterno (le guance) piuttosto bruscamente.
Mi farò visitare perchè vorrei se possibile rimediare a questo inconveniente, ma sono incerta se rivolgermi ad un chirurgo maxillo-facciale o ad un chirurgo estetico. Lei può consigliarmi, e magari segnalarmi un suo collega nella zona di Roma?
[#4] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.ma Sig.ra,
Le consiglio di visitare il sito www.sicmf.org, troverà tutte le Strutture specialistiche nazionali e, in particolare, potrà selezionare Roma e Lazio.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
Dunque, mi rivolgerò ad un chirurgo maxillo-facciale. Vi ringrazio per avermi risposto, cordiali saluti.