Utente 113XXX
Un mese fa circa ho avuto un rapporto orale non protetto ed ho anche baciato la partner occasionale. Nello stesso periodo avevo fatto una cura antibiotica. Ad una settimana dal rapporto ho notato il restringimento del prepuzio con un taglietto sulla pelle, ed ho cominciato ad avere la bocca impastata con una patina biancastra, e con salivazione continua. Consultato il dermatologo ha escluso contagio sessuale ed ha attribuito il tutto agli antibiotici presi, mi ha ordinato mycostatin sosp. per la bocca, fisian bustine per sciacquature alla bocca e sul pene e delle creme Fucidin al mattino e Avène la sera, per 20 gg. Dopo la cura ho avuto dolori all'inguine e un senso continuo di urinare, il prepuzio si è ulteriormente ristretto il contorno del glande si è ingrossato, e sono comparsi altri sintomi, dolori alle articolazioni in prevalenza sotto le piante dei piedi, senso di calore al corpo specialmente dalla cinta in giù, come se avessi una febbricola ( ma non ho febbre), prurito alle parti genitali e alla zona del'ano, irregolarità nell'andare di corpo. Visitato dall'urologo, l'ecografia prostatica ha dato esito negativo e pertanto mi ha ordinato zitromax (per 3 giorni) e Topster supposte la sera, che sto ancora facendo, poi il fisian soluzione per sciacqui al pene 2 volte al di e impacchi con soluzione di acido borico al 2% sciolto in acqua per ulterio 20 gg. I sintomi di urinare in continuazione ed il senso di pesantezza al basso ventre sono quasi scomparsi, ma permangono tutti gli altri, anzi sono molto preoccupato e questo mi fa stare ancora più male. Non so più cosa fare anche perchè ho consultato due specialisti ma senza esito, vi prego fatemi sapere se per voi esistono probabilità di contagio sessuale ed eventualmente per escluderlo quali esami dovrei fare. Oppure quale cura dovrei intraprendere. Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.
Michele

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Caro paziente,
Non so a cosa possano essere riferibili i sintomi che lei accusa, anche perchè per vuia telematica ipotizzare una diagnosi sarebbe quantomeno scorretto, ma di sicuro non penso che possa essere stato contagiato di un qualcosa per via sessuale, se le cose stanno come lei dice. IL restringimento ed i "taglietti" al prepuzio sono dovuti solo ad un fatto infiammatorio che va verso la guarigione, con la cute che, in un primo momento, è meno elastica.
Per il resto si affidi pure al suo medico di fiducia e in bocca al lupo

Cari saluti


Mocci
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. Mocci
La ringrazio innanzitutto per la sua cortese risposta.
Anche se lei esclude, come del resto il dermatologo da me interpellato, che ci possa essere contagio sessuale, io Purtroppo non sono tranquillo, perchè mi sembra alquanto strano che si siano verificate delle coincidenze tutte in quel periodo.
Comunque approfitto della sua cortesia per chiederle se i sintomi che ho precedentemente elencato possano essere causati da una cura di antibiotici fatta nello stesso periodo.
La ringrazio nuovamente per la Sua disponibilità e La saluto
cordialmente
Michele
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Non lo so, è quasi impossibile secondo il mezzo tramite il quale comunicghiamo. Occorrerebbe una vera visita, de visu, per valutare anche tutta l'anamnesi e scremare ciò che va scremato e che fuorvierebbe una eventuale diagnosi, per cui la visita vera e propria è assolutamente imprescindibile.
Mi spiace non poterle dare più aiuto ma è così. Ne parli con un collega di sua fiducia di modo da avere un'idea precisa di che cosa le capita.
Per il resto, qui siamo sempre a disposizione.

Cari saluti

Mocci