Utente 113XXX
Caro medico,
oggi ho ritirato i risultati del mio spermiogramma che allego. Da una ricerca in Internet ho capito che in queste condizioni non ci sono buone possibilità di fertilità.

Sto cercando un Andrologo da cui consultarmi, tuttavia vorrei avere una risposta più veloce su un'argomento specifico:

dallo spermiogramma sembrerebbe che ci sia un infezione in atto (pH 8 e presenza di leucociti 704 migliaia/ml).
In tal caso, l'infezione potrebbe giustificare l'assenza di forme normali e di conseguenza la scarsa mobilità?
Risolvendo la presunta infezione, esistono possibilità concrete che i parametri tornino normali?

Grazie infinite e distinti saluti,
FP

-------------------------- risultati spermiogramma --------------------
caratteri generali
coaguli assenti
tempo di fluidificazione entro i 20 minuti
pH 8
colore grigiastro
viscosità normale
lunghezza filamento 0 cm
numero spermatozoi 47,8 milioni/ml
cellule rotonde 0,07 milioni/ml
leucociti 704 migliaia/ml
vitalità 79%

mobilità
progressiva rettilinea a 60 min 20%
progressiva non rettilinea a 60 min 10%
motilità rettilinea totale a 60 min 30%
"in situ" a 60 min 25%
immobili a 60 min 45%
motilità totale a 60 min 55%
progressiva rettilinea a 120 min 10%
progressiva non rettilinea a 120 min 10%
"in situ" a 120 min 30%
immobili a 120 min 50%
motilità totale a 60 min 50%

morfologia
forme normali 0%
forme patologiche 100%
-------------------------------------------------------------------

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Casro signore,
la fertilità non è un ternminer assoluto: il 40% dei babbi ha spermiogramnmi alterati. Dipende anche partner. In secondo luogo la gravità delle alterazioni non dioende solo dai numeri ma anche dalla patologia che ha determinato quella alterazione. Inoltre la fertilità della coppia è fortemente condizionata dalla ricerca figli. Pertanto si affidi a bravo collega èper venire a capo della situazione.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

da quello che ci invia è azzardato parlare subito di infezione delle vie uro-seminali.

Oltre al pH, i leucociti nel liquido seminale devono arrivare ad almeno un milione per ml e ci deve essere eventualmente una valutazione colturale positiva.

Una astenoteratozoospermia, cioè una motilità ed una morfologia degli spermatozoi non buona, è un "sintomo", un dato di laboratorio che ha alla sua base diverse cause.

Prima cosa da fare, in queste situazioni cliniche, è ripetere l'esame del liquido seminale e poi consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.

Un cordiale saluto

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com