Utente 113XXX
Gentilissimi, ho effettuato uno Ecocardiogramma mono e bidimensionale M-Mode, 2D, Color-Dopplercon i seguenti risultati:
VENTRICOLO dx 25
VENTRICOLO sn:
Diam. telediast. 57
Diam. Telesist. 38
Spess. setto iv 12
Spess. parete post. 12
Fraz.di eiez. 50%
Insoff. valv. +++
Versam. pericardico ass.
VALVOLA AORTA:
Diam radice 39
Insuff valv. ++
VALVOLA TRICUSPIDE:
INSUFF. VALV. +++
ATRIO SIN 45 X 56
ANALISI CINESI PERIMETR. PUNTEGGIO 1
CONCLUSIONI: VENTR. SIN. DI DIM. NEI LIMITI DELLA NORMA,IPERTROFICO, FUNZ. SIST. GLOB. NEI LIMITI INF. NORMA (50%) SENZA CHIARE ALTERAZ CINETICHE.
SLEROECTASIA RADICE AORTICA (39MM) E SCLEROCALCIFIC. SEMILUNARI AORTICHE CON LIEVE ACCELER. ALL'EFFLUSSO CON GRADIENTE TRANSVASCOLARE MAX 16MMhg E MEDIO 13 MMhg.
AORTA ASCENDENTE CON APPARENTE SCLEROECTASIA (44 MM).
DILATAZ.ATRIALE SIN. (45 X 56 MM).
SCLEROSI DELL'ANULUS MITRALICO.
SEZIONI DESTRE NEI LIMITI NORMA
DOPPLER: INSUFFICIENZA MITRALICA (LIEVE-MODERATA); INSUFFICIENZA AORTICA (LIEVE); INSUFFICIENZa tricuspidalica (LIEVE-MODERATA).

La mia patoligia è l'ipertensione arteriosa ed assumo 1 cpr. di Norvasc alla mattina e la sera per il controllo del Colesterolo 1 cpr di somastatina nonchè 1 cpr di cardioaspirina.-
La notte russo e qualche volta vado in apnea ed ancora qualche volta ho quello che comunemente viene definito "tuffo al cuore"
DEVO PREOCCUPARMI? COSA DEVO FARE PER TENERE SOTTO CONTROLLO LA PATOLOGIA?
Grazie moltissime.-

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, per un quadro clinico globale, sarebbe utile che lei ci indicasse altri parametri emodinamici come frequenza cardiaca, pressione arteriosa nonchè patologie concomitanti; comunque a distanza il suo referto ecocardiografico è compatibile con quello di uno stato ipertensivo cronicizzato con segni di compromissione d'organo (cardiaca), caratterizzato dall'ispessimento della pareti del cuore e dalla riduzione della forza contrattile dello stesso. A ciò si aggiungono delle valvulopatie degenerative, che meritano certamente una valutazione ecocardiografica tra sei mesi. In base alla sua sintomatologia, ritengo utile che lei effettui anche un Holter ECG e un test da sforzo per una migliore valutazione prognostica e terapeutica, che ovviamente spetterà al collega cui si è affidato.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Vincenzo Martino, La ringrazio per la Sua risposta e certamente mi atterrò ai Suoi suggerimenti:-
Comunque con il controllo farmaciologico, la mia pressione è contenuta in 130/max140 e 85/max90.-
Le pulsazioni sono normalmente intorno a 80/min.
In caso di piegamenti o sforzi anche minimi ho l'affanno.-
Grazie ancora e cordiali saluti