Utente 113XXX
Gent.le dottore,
le scrivo sperando possa chiarirmi un dubbio.
Un mese fa ho perso una persona cara (70anni);era affetta da epatocarcinoma da poco tempo ma è morta d'infarto,almeno a quanto riferito dai medici.
La mia domanda è questa : è possibile che una sostanza come la morfina non venga tollerata dal cuore e quindi causarne l'arresto?
Inoltre,questa persona,dopo la soministrazione della morfina aveva ripetuti scatti muscolari nella zona delle spalle e petto,simili a scosse elettriche che sono durate circa uan notte fino al decesso.Mi chiedo se è sintomo dell'infarto o cos'altro.
Ringrazio e aspetto una risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, purtroppo l'evento luttuoso di un nostro caro è sempre difficile da accettare, soprattutto quando l'estinto viene a patire. E' difficile rispondere al suo quesito, in assenza di visione di una cartella clinica, di certo gli eventi da lei descritti non possono essere attibuiti al farmaco assunto.
Saluti