Utente 941XXX
gentile dottore,
mi ritrovo un problema di acufene (o presunto tale) da un pò di tempo, inizio la solita trafila medico di base mi manda per presenza di tappo cerume orecchio sx dall'OTR, la visita si svolge in breve tempo per togliere tappo cerume.
Il problema del sibilo (quasi una frequenza elettronica) permane.
Seconda visita OTR con relativi esami audioimpedenzometrico con risultato: "nella norma solo lieve discesa nelle frequenze alte-8000 Hz a sinistra- si consiglia Ecocolondopler TSA; RX colonna cervicale"- specifico che questi esami sono stati indotti da una mia dichiarazione su dolori cervicali e mal di testa sofferti da tanti anni.
Ma un indagine all'orecchio non era più indicata?
Grazie per la eventuale risposta, Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Le consiglio di rivolgersi presso il Policlinico Universitario di Verona, Servizio di Audiologia.Personalmente, ritengo utile una Risonanza magnetica con gadolinio dell'orecchio interno con studio dell'angolo ponto-cerebellare sinistro. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 941XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dottore,
torno da lei per riferirle di aver provveduto come da suo consiglio alla rmn con gadolinio dell'orecchio interno ponto cerebellare. Risultato tutto negativo.
A questo punto che si può fare?, inutile dire che il mio sibilo persiste con tonalità alte e a giorni molto fastidioso.
Anche l'OTR non sà che dirmi, dice che farmaci sono controproducenti.
Cordialmente la saluto.
[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Fortunatamente, il referto della risonanza magnetica cui si è sottoposto è risultato negativo e cio' ci libera da qualsiasi sospetto di una neoformazione dell'orecchio interno. Onestamente, non comprendo il perchè lo Specialista non voglia continuare nella ricerca della causa della sintomatologia e , piu' importante, pensare ad una terapia farmacologica.
Si è rivolto, come da me consigliato, presso l'Ospedale di Verona?
[#4] dopo  
Utente 941XXX

Iscritto dal 2008
Eccomi gentile dott.,motivi logistici mi hanno fatto orientare all'ospedale di Padova.
Ciò che invece lascia veramente perplessi è la facilità dello specialista nel valutare il post rmn (del tutto negativa) con il consiglio (terapia farmacologica??)di un paio di confezioni di flaconcini di Brenstar (a base di estratto di ginko e altri...).
Su mia insitenza mi ha poi fornito il nome di una esperta audiologa per delle terapie utili alla gestione dell'aufene (credo TRT).
Possibile che tutto venga riposto in una rmn e che all'esito negativo di questa si finisca nei soliti corridoi della fitoterapia, placebo e similari?
Cordialmente la saluto
[#5] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Comprendo perfettamente la sua perplessità. probabilmente il Collega non è riuscito a fare una diagnosi e la terapia prescritta male non fà! Mi faccia sapere, invece, cio' che l'Audiologo le riscontrerà
[#6] dopo  
Utente 941XXX

Iscritto dal 2008
Caro dottore, questi flaconcini a base di Ginko non fanno nessun effetto a tratti mi sembra di sentire il mio sibilo semore più netto e chiaro...esistono integratori più mirati?
cordialità
[#7] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non eesendo stata formulata una diagnosi, è inutile assumere a caso medicinali. Segua, pertanto, il consiglio già dato, ovvero quello di un Consulto presso un altro Centro. In base alla risposta avuta, cerchero' di esserle piu' utile anche su possibili altre ipotesi.