Utente 361XXX
Ho la carnagione abbastanza chiara, ma non molto soggetta alle scottature, ma quasi immancabilmente ogni anno al mare, come primo sole della stagione, diventavo rossa e alcune volte poi "bruciavo" un po'....
Tengo a precisare che non ho la fissazione dell'abbronzatura e non passo le giornate al sole in ferie, visitiamo e giriamo molto, non siamo lucertoloni da spiaggia!
Da alcuni anni ho provato a sottopormi a 2/3 sedute di doccia presso un solarium, molto serio, mettendo una crema con protezione minima, ma con filtro raggi UVA e UVB.
Ho notato un notevole miglioramento, preparo la pelle al sole e quando poi vado al mare non ho più quei bruciori, rossori e pruriti, tipici.
La mia domanda è questa: è dannosa un'esposizione di questo tipo alle lampade?
circa 5/6 volte l'anno, con crema filtro?
i raggi del sole non sono la stessa cosa di quelli emessi dalla lampada?
grazie e cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
come ho già spiegato in precedenti post, e come potrà leggere in un breve Min forma in pubblicazione su questo stesso sito, la doccia solare non è generalmente protettiva nei confronti di una successiva esposizione solare, anzi può essere controproducente ingenerando la sensazione di essere già protetti.
Lei sa che nella radiazione solare vi sono radiazioni UVA ed UVB, con peculiarità diverse.
Una lampada, UVA di regola(con eccezioni medicali), anche al fine di non arrossare e di arrivare velocemente a stimolare l'abbronzatura (per fini estetici) emette UVA .
Al mare arriveranno grosse dosi di UVB, eritematogeni ed oncogeni, e quindi farà bene a continuare a mettere filtri UVA ed UVB (paradossalmente in genere i filtri delle creme antisolari sono proprio nati per schermare gli UVB, anche se adesso molti danno protezione anche per gli UVA).
Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Salve,
in effetti tenendo conto del numero molto limitato di sedute, anche se i danni da UV sono cumulativi nell'arco di tutta la vita, direi di no. Certo, se poi in realtàl le sedute fossero una costante abitudine, direi che sarebbe meglio sospendere il tutto, ma se le cose stanno come lei ha detto....
Buone vacanze

Mocci