Utente 111XXX
Il mio problema è il seguente: non riesco mai ad addormentarmi prima delle 2 di notte, è come se avessi un fuso orario tutto mio.
Poi però quando mi addormento, ho necessità di dormire le mie 8-9 ore, quindi dovendo alzarmi presto per il lavoro e non avendo dormito a sufficienza, il risveglio è sempre uno strazio, per non parlare del resto della giornata, divento nervoso ed ansioso.
Al sabato di conseguenza, devo dormire tutto il mattino per recuperare
Ho provato un po' di tutto, senza soluzione: attività fisica per stancarmi di piu', non fare attività fisica per restare più tranquillo, gocce di xanax...solo con queste ultime a volte ho del beneficio, ma non sempre.

Se vado a letto presto, sono sicuro che perdo solo tempo, se vado a letto verso le 1 / 1:30 so che è l'orario che mi addormento abbastanza velocemente.

Poi ancora, ho notato che quando riesco ad addormentarmi presto e mi sveglio presto, pur avendo dormito a sufficienza, faccio molta fatica ad alzarmi e mi sento rimbambito per 2-3 ore. Se invece mi alzo al mattino tardi, tipo 11 -12, anche avendo dormito poche ore, mi sveglio molto più facilmente e prontamente.
Mi sento proprio come se avessi il mio orologio spostato
Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Buongiorno,
le chiedo se fa attività fisica (palestra o altro) in serata. Se così fosse potrebbe giustificare questa difficoltà...
Il caffè dopo cena è deleterio per alcuni!
Un alterato ritmo sonno veglia a volte trova una buona risoluzione con della melatonina, evitando per ora le benzodiazepine.
E comunque queste di solito hanno bisogno di un certo lasso di tempo per indurre sonno per cui prenderle dopo le 20/21 non ha senso perchè poi l'effetto lo paga al mattino.
Provi ad andare a letto e magari a leggere qualcosa per vedere se raggiunge sonno più precocemente, o magari vedere a letto un po di tv...
piccoli tentativi che se non ancora fatti sono da provare.
saluti
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Non bevo caffè alla sera, al massimo al primo pomeriggio, nè faccio attività fisica abituale
Diciamo che alla sera vado in iperattività, mi sento al massimo delle mie forze e della voglia di fare.
Se leggessi o guardassi la TV mi innervosirei di più, visto che abitualmente non leggo e non guardo la TV.
Mi torna utile al contrario scaricare in qualche maniera l'iperattività, fermo restando comunque l'orario di assopimento tardivo del mio organismo.
Potrebbe essere utile effettuare qualche indagine ormonale, per esempio dell'adrenalina?
Comunque proverò anche con la melatonina come da lei suggerito e le farò sapere.
Grazie molte.
[#3] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
L'orologio biologico in ogni organismoo esprime la propria individualità, pertanto non disperi se non riesce a risolvere il problema, Buona l'idea della melatonina, ormone naturale che interviene nell'equilibrio del ritmo sonno veglia. Faccia sapere il risultato. Cordiali saluti