Utente 146XXX
Caro Dottori, spero vivamente che possiate aiutarmi e ridarmi la “vita” che avevo.
Sono un ragazzo di 25 anni e dopo un periodo di astinenza forzata (1 mese circa) dai rapporti con la mia ragazza, ho cominciato a sentire dei fastidi durante l’eiaculazione, localizzati nella parte dell’uretra che va da mezz’asta al prepuzio, che a momenti si trasformavano in dolore (a volte non riuscivo proprio aterminare il rapporto), con allegata una certa secchezza del glande (anche se quest’ultima potrebbe essere legata all’utilizzo di errati detergenti nelle zone genitali…….sotto suo consiglio, letto da altre e-mail, ho comperato Triderm sap liquido e la crema Aloe-zinco della Canova).
Dopo un’accurato esame ginecologico della mia fidanzata, lei è risultata sana sotto ogni punto di vista, e così mi sono deciso, insieme al mio medico curante, a fare le analisi del caso:
emocromo, urinocultura con antibiogramma e spermocultura, anche questa con antibiogramma.
RISULTATO: l’unica cosa riscontrata sono stati 28000/ML Enterococchi Faecalis nel liquido seminale. Non certi che fosse questo l’organismo responsabile del mio fastidio l’abbiamo curato, con l’accortezza di vedere a fine cura se il fastidio fosse perdurato.
La cura è stata di 12 giorni di Amplital da 1g mattina e sera (24 in tutto!).
Ora effettivamente la situazione è migliorata (è passata una settimana dalla fine della cura), ma non mi sento di dire che sono guarito al 100%, il fastidio è stato sostituito da qualche brividino in fase di rapporto (come quando si passa un dito sopra la pelle viva di una ferita), che però non mi impedisce come prima, e qualche bruciore nel fare la pipì.
E’ il caso di rifare lo spermogramma per vedere se il batterio è sparito? E se non lo fosse, cosa fare?
La cura effettuata è stata idonea e sufficiente?
Grazie per l’attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Petrosino
28% attività
4% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2001
ripeti senz'altro la spermocultura con atb cercando di evitare l'inquinamento all'atto del prelievo dello sperma.
Ti consiglio anche un'ecografia prostatica.Se il problema dovesse essere una prostatite bisogna essere attenti è una patologia benigna ma eccezionalmente fastidiosa per un giovane.
[#2] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
d'accordo nel ripetere la spermiocoltura e dato che sta a pg le suggerisco di farla o alla microbiologia del policlinico o ai laboratori LARI o Malpighi dove sono un pò più bravini.
al Lari fanno anche la conta dei leucociti e questo può essere di aiuto nel diagnosticare una eventuale prostatite. l'eco la farei solo se il fastidio ricomincia da capo. spesso dopo una terapia specifica si selezionano germi resistenti.
tenga presente che spesso la sensibilità locale rimane elevata per un pò e poi finisce da sola.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Pieno accordo con i Colleghi sulla necessità di riprodurre lo sperimogramma, aggiungerei una valutazione specialsitica venereologica al fine di collegare il problema infettivo a quello muco-cutaneo (la secchezza del glade è sovente una spia di proliferazione batterica patogena)

cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore venereologo
Malattie Sessualmente Trasmissibli, ROMA

[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
il controllo dell'avvenuta eradicazione dell'infezione delle vie seminali è tassativo. e si esegue in genere dopo circa 20 giorni dalla sospensione della terapia antibiotica.
Quello che sostiene il Collega LAINO è sacrosanto.
Ci tenga informati dell’evoluzione del storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
nessuno si e' accorto che la richiesta era del 2003???:)))
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
..meglio tardi che mai..caro Biagiotti..

Hai ragione, ma con il nuovo sistema il quesito si è riproprosto in apice ai consulti proprio a causa del tuo primo errore di inserimento..

noi ti abbiamo seguito per estrema fiducia..!! La prossima volta saremo più attenti ai tuoi paleo-consulti...

saluti e non ci fare più scherzi..!;)
Luigi LAINO





[#7] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
e la data è scritta in grigetto corpo minus quam astigmaticus potest...
alla prossima....:)))