Utente 114XXX
Buongiorno a tutti, ho 26 anni, tre mesi fa ho fatto una cura a base di cortisone per un mal di denti per circa una settimana. Subito dopo ho fatto delle visite militari e mi hanno riscontrato un prolasso valvolare mitralico e delle extrasistoli ventricolari. Tornato a casa mi sono sottoposto a nuove visite quali eco doppler ,prova sotto sforzo, due holter e gastroscopia. Nell’ eco doppler le conclusioni sono state: LIEVE PROLASSO DEL LEMBO POSTERIORE DELLA VALVOLA MITRALE CON MINIMA INSUFFICIENZA EMODINAMICAMENTE NON SIGNIFICATIVA. RESTANTI REFERTI NELLA NORMA; IN PARTICOLARE, NON EVIDENZIA DÌ PERVITÀ DEL FORAME OVALE.
Nella prova sotto sforzo le conclusioni sono state: IL PAZIENTE SI ARRESTA A 240W PER ESAURIMENTO FISICO. ASSENZA DI ALTERAZIONI DELLA RIPOLARIZZAZIONE E DELL’ECCITOCONDUZIONE. PROVA DA SFORZO NEI LIMITI. BUONA TOLLERANZA ALLO SFORZO FISICO. ASSENZA TOTALE DÌ ARITMIE DÌ QUALSIASI GENERE E GRADO.
Poi ho eseguito il primo holter che ha dato i seguenti dati :(VENTRICULAR EVENTS) total beats =1109; forms= 2; Max VE/Minute= 10 beats at 01:48-2; Max VE/Hour=264 beats 03:00-2 04:00-2; Mean VE/Hour=46.9; VE/1000=10.1.(SUPRAVENTRICULAR EVENTS) Total beats=3;Max SVE/Minute=1 beats at 14:28-1;Max SVE/hour 1 beats 14:00-1 15:00-1;mean SVE/hour0.1. Le conclusioni sono state :RITMO SINUSALE CON NORMALE ANDAMENTO DELLA FREQUENZA CARDIACA. NON SIGNIFICATIVE ARTMIE EXTRASISTOLICHE SOPRAVENTRICOLARI. FREQUENTI BATTITI EXTRASISTOLICI VENTRICOLARI ISOLATI, 2 MORFOLOGIE. NON MODIFICHE ISCHEMICHE DEL TRATTO ST.
Il 30 aprile ho fatto la gastroscopia per vedere se questo problema poteva essere legato allo stomaco e mi è stata diagnosticata un ernia iatale da scivolamento con esofagite di grado B e gastropatia congestizia. Ora sto curando con Omeprazen e Gaviscon.
Il 13 maggio ho fatto il secondo holter con i seguenti risultati: (eventi ventricolari) Batt. Totali= 790; Forme= 1; Max VE/Minuto 7 batt. Alle 03:05-2; Max VE/ora 117 batt. 03:00-2 – 04:00-2; media VE/ Hour 33.1; VE/1000 = 7.5. Conclusioni: ritmo sinusale per tutto il corso della registrazione con normale andamento circadiano della frequenza cardiaca. Frequenti extrasistoli ventricolare durante il corso della registrazione. Classe LOWN 2.
Ho notato che le extrasistoli mi vengono nel sonno, vorrei sapere se questa patologia è normale, da cosa può dipendere, se questa è una situazione stabile oppure può regredire o può aumentare, se posso fare le attività subacquea , come si dovrebbe presentare un cuore sano senza nessun problema e infine nella Gazzetta Ufficiale c’è scritto che una persona non è idonea al servizio militare se presenta extrasistoli ventricolari frequenti superiori 100/ h vorrei sapere se è un indice di una media giornaliera oltre il quale viene classificata patologica o è una soglia che non si deve superare nel arco di un ora precisa?. Grazie di cuore per dare risposta a tutti i miei dubbi. Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, i dati strumentali ecocardiografici e il test da sforzo hanno evidenziato come la sua anatomia e funzione cardiaca risultino in piena efficienza, anche con minime imperfezioni anatomiche come il lieve prolasso del lembo posteriore della valvola mitralica. Per quanto riguarda l'extrasistolia ventricolare, anche in questo caso, va considerata manifestazione benigna e secondaria alla esofagogastropatia, visto che durante lo sforzo tali anomalie non sono affatto comparse e quindi non sono da considerare espressione di sofferenza cardiaca. Infine, l'esame Holter effettuato ha evidenziato un numero medio di extrasistoli ventricolari di circa 33/h ben al di sotto di quei 100/h limite massimo possibile. Infine è ovvio che quanto più il numero è basso di extrasistoli, tanto meglio è, e allo stato, cosa importante, è la loro innocuità.
Continui i controlli nel tempo, segua un corretto regime alimentare di esclusione e si dedichi ad attività sportive, nessuna controindicazione al merito all'attività subacquea. Saluti
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Grazie di cuore dottore per la sua risposta completa in tutto ciò che non mi era chiaro e per la velocità, veramente impressionante, segno di un ottima preparazione. Colgo l occasione per porgerle i miei saluti più sinceri. Ancora grazie