Utente 917XXX
Buongiorno, vorrei chiedere un consulto per mio padre. 2 giorni fa, ha avuto un incidente, una mensola di legno gli e' andata a finire (con una certa violenza) sulla pancia,all'esterno ha avuto solo escoriazioni, ma all'interno gli si e' rotto il fegato. L'emorragia per fortuna si e' fermata. E' ancora ricoverato in ospedale sotto osservazione, i valori dell'emocromo sembrano buoni e forse tra 1-2 giorni dovrebbero dimetterlo. La mia domanda e', ritiene che se lo dimettono dicendogli che sta bene,puo'riprendere la normale vita? Glielo chiedo perche' avendo 67 anni, e non volendo ammettere che gli anni passano, lui vorra' riprendere i suoi lavoretti (quelli che gli hanno causato questo incidente) dal giorno dopo le dimissioni, le sembra prudente?? So che senza analisi non e' facile giudicare, ma io le faccio una domanda generica, dopo un incidente di tale portata, ci possono essere ulteriori rischi nei giorni e mesi dopo le dimissioni o se tutto si rimangina la vita riprende normalmente? Si puo' guidare, fare sforzi e quant'altro si fa quotidinamente? grazie anticipatamente, Nadia

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Cara Nadia,
senza il rilievo del tipo di lesione riportato, della sua evoluzione e dell'esito degli accertamenti praticati è ovviamente impossibile esprimere un giudizio per di più prognostico.
E' ovvio pensare che la dimissione avverrà in considerazione della avvenuta stabilizzazione del quadro clinico, che potrebbe tuttavia richiedere un ulteriore periodo di controllo in regime ambulatoriale.
Certamente prima o poi suo Padre potrà riprendere le attività alle quali normalmente si dedica, ma sulla necessità probabile di un periodo di convalescenza e sulla durata di esso è impossibile esprimersi a distanza.