Utente 114XXX
Spett.le Medicitalia.it

Ho eseguito un esame del liquido seminale perchè da 4 mesi proviamo con la mia compagna ad avere un bambino. Questi i risultati:

Volume dell'eiaculato 4,5 / ml
Aspetto, coloro, viscosità: normale
Reazione : alcanina (Ph 7,9)
Fluidificazione del coagulo: completa dopo 30' dall'eiaculaione

Numero nemaspermi: 72.10 (il medico ha aggiunto un esponente 6 a penna ?)/ml 324.10 (il medico ha aggiunto un esponente 6 a penna ?)/ eiaculato

Esame microscopico; leucociti (1-2 per cm) _ rare cellule epiteliali di sfaldamento - sono presenti zone di spermioagglutinazione.

Motilità: dopo 1h dall'eiac. i nemasp. a motilità normale sono il 25%, a motilità ridotta 23 %, appena mobili il 10%, immobili 42%, dopo 6h rispettivamente 20%, 16%, 9%, 55%.

Nemasp. vitali (v.n. > 60%): 65 %

Valutaz. morfologica:
forme normali (v.n. >50%) : 75 %
appuntite 7%; arrotondate 7%; doppie 5%; microcefaliche 2%; macrocefaliche 3%; con teste amorfe 2%; atipie della coda 0%; spermatidi 3%.
Dosaggio fruttosio: 70 umol/eiaculato (v.n. > 13)
Conclusioni: nemaspermi normali per numero e morfologia, c'è però una astenospermia sia pure di modico grado. Sono presenti zone di spermioagglutinazione.

Desidero sapere il Vs. Ecc.mo parere medico in merito alle mie analisi in considerazione dei tentativi falliti di procreazione.
Sapete indicarmi un Andrologo in zona Messina (oppure Catania).
Grazie
PierC

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
va innanzitutto detto che sarebbe sempre opportuno darsi un anno circa di tempo di rapporti liberi prima di iniziare accertamenti sulla ferilità, a meno di situazioni particolari, come ad esempio l'età della coniuge al di sopra dei (35-) 38 anni.
Ciò detto, esiste formalmente una lieve astenospermia, ma decisamente lieve.
In caso di un desiderio di approfondimento del dato è opportuna una valutazione andrologica diretta.
Ci faccia poi sapere.
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Sig.
Dot. Pescatori
La ringrazio per la risposta ricevuta. In realtà mi sono scordato di scrivere la mia età (44) e quella della mia compagna (37).
Seguirò il Suo consiglio e se tra qualche mese non avremo il "risultato" sperato, ci sottoporreme ad altri controlli (Il Biologo del laboratorio di analisi mi suggeriva una ricerca di anticorpi o di un varicocele).
Putroppo la mia distanza dalla Sua sede di lavoro rende gravoso consultarLa personalmente.
Grazie ancora.
PierC
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

oltre alle indicazioni ricevute dal collega Pescatori consiglierei l'eventuale ripetizione dell'esame del liquido seminale.

Se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=70621

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo
il suo esame è privo di attendibilità poichè non segue i criteri dell'Organismo Mondiale della Sanità e quindi privo di ogni significato diagnostico. Le suggerirei quindi di ripetere l'esame in un Centro dedicato ai problemi riproduttivi e di procedere ad una visita specialistica. Cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

l'esame del liquido seminale sembrerebbe presentare alterazioni di alcuni parametri importanti.
il dato dovrebbe essere confermato o smentito da un altro esame del liquido seminale e da una visita andrologica.
A Catania esiste un ottimo servizio di Andrologia , alla clinica Urologica dell'università
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

non si confonda con le nostre "opinioni" ed i nostri pareri diversi sulla sua situazione clinica ma tutte le osservazioni fatte dai colleghi, soprattutto quella del collega Maretti, sono finalizzate a meglio definire il suo problema.

Eventualmente risenta il suo andrologo e con lui valuti l'opportunità di ripetere l'esame del liquido seminale in un Centro aggiornato e dedicato.

Sempre un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com