Utente 114XXX
Salve Dottori
ho da diverso tempo un forte fastidio testicolare: feci un'ecografia un mesetto fa che dimostrava "versamento di liquido". Poi un milione di analisi eccetera eccetera.

Stamani abbiamo intuito che c'era qualcosa di "importante" da dover curare. Qualcosa di molto importate, è inutile che scriva: mi fa male solo a dignitarne le lettere. Vi prego: risparmiatemi la tortura: attendiamo solo le "dovute" conferme.

Vi scrivo per avere un consiglio: questi problemi delicatissimi, sono, credo, adatti solo ad un numero molto ristretto di specialisti. Io sono di Lecce ma non esiterei un secondo a spostarmi per proteggere la mia vita: avete qualche consiglio da darmi? A chi mi posso rivolgere? Mi conviene spostarmi? Esiste qualche nome che tratti specificatamente questi problemi?

Vi prego: UN BUON CONSIGLIO!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il timore di una patologia tumorale non puo' prevedere freni dialettici ma impone una visita andrologica che chiarisca definitivamente la portata del problema,cosi' da allontanare fantasmi....Consulti il sito della Societa'Italiana di Andrologia (www.andrologiaitaliana.it).Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Sono mesi che lotto senza un fine. A seguito di una balanopostite da candida, iniziai ad avere forti bruciori nell'urinare, un notevole fastidio nel messo del pene e progressivamente un fortissimo dolore al testicolo destro.

Ho fatto tutti gli esami del caso, credo: Sangue, Urino Coltura, Tampone, Coprocoltura. Tutto Negativo.

Circa un due mesi fa fece anche l'ecografia testicolare: questa denunciava una "falda di liquido" nel testicolo dx;

Ad oggi mi trovo con questa tumefazione: o meglio, sembra che uno dei condotti a lato della sacca sia notevolmente ingrossato. Ciò è ad intermittenza: sopratutto al mattino infatti con la prima erezione e la prima minzione avverto questo forte fastidio.

L'unico andrologo da queste parti mi ha preso un appuntamento per il 3 giugno: troppo tardi per i miei forti fastidi.

Ieri mi sono recato da un Urologo il quale non ha riscontrato nulla: appuntamento alle 21:00 di sera quano il problema sembra esser scomparso effettivamente. Per altro è un fastidio che io noto quando sono in piedi.

Cosa consigliate di fare, dottori? Faccio un'altra ecografia?

Ero tanto speranzoso nella costosa visita di ieri sera: ad oggi mi ritrovo ancora con questo fastidio disperatamente persistente!
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non credo sia necesarrio ripetere un'ecografia.A questo punto,aspetti una nuova visita e ne parliamo.Cordialita'.