Utente 114XXX
Approfitto della disponibilità dei tanti professionisti presenti sul sito per riportare gli esiti di uno spermiogramma eseguito nel gennaio del 2009 su consiglio del mio urologo a cui io e mia moglie ci siamo rivolti dopo un anno circa di “tentativi mirati”.

Esame fisico:
Coagulazione: presente
Liquefazione a 30’ completa
Viscosità normale
Volume 2,8 ml
Ph 7,6
Astinenza 5 giorni

Conteggio degli elementi cellullari:
Spermatozoi 77.000.000
Cellule rotonde 2.000.000
Leucociti 1.000.000

Esame a fresco: variazione della motilità nel tempo a 37 ° C:
Motilità rapidamente progressiva (tipo A): 2% dopo 1 ora 0% dopo 2 e 3 ore
Motilità debolmente progressiva: 14% dopo 1 ora – 12% dopo 2 ore – 10% dopo 3 ore
Motilità in sito e non progressiva: 27% dopo 1 ora- 28% dopo 2 ore- 25% dopo 3 ore
Spermatozoi immobili 57% dopo un ora- 60% e 65% dopo 2 e 3 ore.

Spermatozoi con motilià A+B dopo un ora: 12.320.000

Esame morfologico su striscio colorato:
Spermatozoi normali: 25%
Abnormi 75%

Test di vitalità (eosin test) dopo due ore:
Vitali: 72%
Non vitali 28%
Spermatozoi rigonfi 47%

CONCLUSIONI
Astenozoospermia MEDIA
Teratozoosperima LIEVE
Sperimocoltura NEGATIVA

A seguito di tali analisi (che come potete immaginare mi hanno tolto il fiato) il medico ha eseguito una visita urologica confermando una lieve ectasia del presso pampiniforme sinistra: dopo aver eseguito un ecocolordoppler testicolare è emerso un VARICOCELE Sinistro di 3°

Alla luce di tali esami il medico mi ha prescritto un integratore (seminox) per tre mesi e fra pochi giorni dovrò ripetere l’esame del liquido seminale sostenendo che, a suo modo di vedere, io e mia moglie possiamo tranquillamente concepire senza ricorre a tecniche di fecondazione assistita ma al massimo è valutabile un intervento chirurgico per eliminare il varicocele (ho 34 anni).
Ringrazio anticipatamente per l’eventuale risposta che riceverò.
Cordialità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
le auguro che l'integratore abbia un impatto positivo. Ritengo valida, dai dati a disposizione, l'ipotesi di trattamento del varicocele. Quale è l'età di sua moglie?
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dr. Pescatori per la celere risposta.
Mia moglie ha 33 anni e dalle analisi ginecologiche eseguite nei mesi scorsi non sono emersi problemi; da qualche giorno su consiglio del medico sta provvedendo ad eseguire un monitoraggio giornaliero della temperatura basale al fine di comprendere meglio l'evoluzione del periodo fertile.
Eseguirò il prossimo spermiogramma venerdì pv
grazie
[#3] dopo  
Dr. Diego D'Agostino
24% attività
0% attualità
12% socialità
TREVISO (TV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Egr.lettore,
il quadro seminale e' compatibile con il varicocele che andra' trattato quanto prima considerando i 34 anni.Segnalo il milione di leucociti(con spermiocoltura riferita sterile)espressione di infezione(prostatite?)e farei anche un MARTEST.In questa situazione dubito su risultati positivi di integratori.
[#4] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Prof. D'Agostino per la Sua risposta.
In merito alla prostatite l'urologo a seguito dell'ecografia ha verificato la "prostata nei limiti morfovolumetrici ed ecostrutturali".
Mercoledì pv ritirerò l'esito del nuovo spermiogramma e consulterò il medico.
PS
il MARTEST va fatto contestualmente allo spermiogramma oppure necessita di un "prelievo" a parte?
grazie per la cortese risposta
buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Diego D'Agostino
24% attività
0% attualità
12% socialità
TREVISO (TV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
E' un test per vedere se ci sono anticorpi-antispermatozoi che bloccano la motilita' degli spermatozoi e si effettua sullo sperma
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

su tutte queste particolari procedure diagnostiche, se desidera comunque avere più informazioni potrebbe essere utile leggere anche il manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo
sarebbe interessante sapere dei suoi volumi testicolari e dei valori ormonali (FSH, LH, Testosterone tot., Prl) e sapere quali germi sono stati ricercati nella spermiocultura. Cordiali saluti



[#8] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera
Il prof. D'Agostino ha "dubitato" bene: ho ritirato il nuovo spermiogramma il quale non evidenzia nessun miglioramento se non un lieve aumento del numero degli spermatozooi (passati a 80 mnl) ma un peggioramento delle forme normali che portano la teratozoospermia non più lieve ma "media".
Lunedì prossimo consulterò un andrologo per valutare il da farsi; chiederò,infine, la prescrizione per un'analisi del sangue di tipo ormonale così come consigliato dal dr. Maretti.

cordiali saluti e grazie.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

segua a questo punto le indicazioni che ricevrà dal suo andrologo e poi ci riconsulti, se lo desidera.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com


[#10] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno
nella giornata di ieri mi sono rivolto all'andrologo (in precedenza mi ero fatto assistere da un urologo) il quale ha provveduto ad eseguire una visita completa: dalla visita effettuata il medico ha concluso che il varicocele (la cui diagnosi emergeva da ecocolordoppler testicolare eseguito in ospedale)in realtà non è la causa della ridotta motilità degli spermatozoi in quanto il varicocele diagnosticato come di 3° grado, esiste ma riclassificabile di 1° grado e, a suo avviso, non necessita pertanto di intervento.
Mi ha pertanto prescritto un'altro spermiogramma con precisa indicazione delle forme anormali, analisi del sangue ormonale, esame dell'urina (con analisi del primo getto) nonchè una spermiocoltura più precisa.
A suo parere la ridotta mobilità è imputabile a qualche infezione fino ad oggi non riscontrata dalle precedenti analisi.
Mi permetterò di disturbarVi per sottoporVi gli esiti dei nuovi esami
saluti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se lo desidera, ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com