Utente 114XXX
Buon giorno,
ho 35 anni e ho eseguito uno spermiogramma, in quanto io e la mia compagna stiamo cercando una gravidanza da 11 mesi. La ginecologa ci ha consigliato di fare alcuni accertamenti e volevamo un commento sull'esito dello spermiogramma i cui risultati sono riportati di seguito:
astinenza:3
valutazione macroscopica:
coagulazione presente
viscosità normale
liquefazione completa
volume 1,5
valutazione microscopica
N spermatozoi/ml 350 milioni
N spermatozoi totali 525 milioni
mobilità 60% totale (a+b)
9% prograssiva (a)
51% progressiva lenta (b)
15% non progressiva (c)
morfologia 14% forme normali
2% forme parafisiologiche
84% forme anolmale
agglutinazioni assenti
celule rotonde assenti
mar test negativo

ringrazio in anticipo per la cortese risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
il suo spermiogramma evidenzia un volume ridotto ("oligoposia"); potrebbe trattarsi di un errore di raccolta? é suggeribile la ripetizione e, comunque, una valutazione andrologica.
Ci faccia poi sapere.
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Le preciso che questo è il terzo spermiogramma che ho eseguito. I primi due (il secondo è stato ripetuto perchè mancava la spermiocoltura)hanno riportato come volume: 1,8 e 2,2 ml.

la ringrazio della risposta.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

se la motilità è stata valutata alla seconda ora questo è un esame del liquido seminale che possiamo considerare sostanzialmente normale.

Ma , anche in questo caso, oltre al ginecologo, consulti il suo andrologo.

Non ci chieda se è fertile o no perché la risposta sarebbe che la fertilità di una coppia non dipende solo da uno spermiogramma.

Poi, se desidera avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio molto della risposta e leggerò l'articolo che lei mi ha proposto.
cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,l

la percentuale di forme con motilità progressiva non appare molto buona e potrebbe essere motivo di mancata fecondazione.
forse una valutazione specialistica andrologica sulle potenziali cause di tale alterata motilità potrebbe essere opportuna
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Diego D'Agostino
24% attività
0% attualità
12% socialità
TREVISO (TV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Egr.lettore,
il quadro e' di poliastenospermia;cioe'gli spermatozoi sono anche troppi,ma non tutti si muovono bene.Provi a far dosare il fruttosio,che spesso e' basso nelle polispermie;e' uno zucchero prodotto dalle vescicole seminali che e' nutrimento per gli spermatozoi e,nel caso,si puo' trattare medicamente.Una valutazione del solo spermiogramma e' riduttiva;ci vuole ,oltre ad una visita andrologica,almeno un'ecografia dei testicoli,della prostata e delle vescicole seminali.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,

a questo punto non si spaventi e non si confonda troppo !

Rimane in sintesi la necessità di far fare a suo marito una attenta valutazione andrologica in diretta e poi, se ancora desidera avere altre informazioni su questi temi (ma stia attenta a non essere troppo informata!), potrebbe essere utile leggere il manuale, scritto sempre dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com