Utente 114XXX
Sono non fumatore da sempre.
Ho 40 anni.
Quando mi sposai 10 anni fa circa ho rimosso una tettoia in ethernit nella mia vecchia casa senza alcuna precauzione poichè non ero a conoscenza del pericolo legato all'amianto.
Ricordo di aver rimosso le piastre sia svitandole ma alcune anche sbriciolandole nei giunti per rimuoverle.
Solo da poco ho conosciuto i pericoli di questo materiale e ne sono rimasto impaurito e impressionato psicologicamente.
Se ho dolori cervicali o alla schiena come in questo periodo mi sembra di associarli a questa grave patologia del tumore legato all'amianto.
In ogni caso le domanda sono:
Anche una sola esposizione nella vita alle fibre di amianto può provocare il tumore?
Possibile che anche una fibra ingerita possa essere paragonata ad un virus killer che prima o poi fa scaturire la malattia?
Visto che l'esposizione c'è stata è necessario che esegua almeno una volta i classici esami (rx o tac)?
o che debba intraprendere un percorso di screening di questi esami nella vita?
Grazie mille per le gentili risposte
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le fibre di amianto inalate possono con il tempo dare luogo a gravi patologie che spesso portano a comparsa di mesoteliomi. Questo lo si è visto in moltissimi lavoratori di industrie che lavoravano l'amianto. C'è da dire, però, che la quantità di asbesto che resta intrappolata nei polmoni è legata alla quantità totale di asbesto inalato, e , quindi, è un fattore direttamente correlato all'intensità e alla durata dell'esposizione:nell'asbestosi esiste una stretta relazione fra dose di asbesto inalata e risposta dell'organismo, quindi tipica di una esposizione professionale. Nel suo caso specifico, essendosi trattato di una sola volta, non si configura un rischio elevato.
[#2] dopo  
Utente 114XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille

In cuor mio speravo una risposta simile.

Visto il rischio non elevato ma potenzialmente presente potrebbe essere utile prevedere dei controlli durante l'arco della vita magari a cadenze annuali o biennali?

Grazie di nuovo
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Cadenza annuale và bene